Ansia, tachicardia ed extrasistolia

10 ottobre 2013

Ansia, tachicardia ed extrasistolia


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


08 ottobre 2013

Ansia, tachicardia ed extrasistolia

Buongiorno Dottore,
da circa due mesi soffro di Ansia che si manifesta con extrasistole e spesso tachicardia. La durata di questi attacchi varia dai 10 minuti ad intere ore consecutive. Il primo attacco di panico è avvenuto un mese e mezzo fa, mentre ero rilassata al pc e da allora sono andati man mano ad aumentare. Ho iniziato a prendere 10 gocce di Lexotan la mattina e 15 la sera per circa un mese. La cura non dava grandi risultati, i sintomi li accusavo ugualmente, alcuni giorni in maniera piu intensa e altri meno. Decido di interrompere la cura di Lexotan dato che la terapia sembrava aver dato un lieve miglioamento, quando settimana scorsa ritornano fortissimi. Mi reco dal medico di famiglia che dopo aver controllato i mille accertamenti svolti (ECG, Holter, Ecocardiogramma, esami alla Tiroide, esami del sangue e ecografia all'addome per possibile Gastrite) mi ha prescritto 15 gocce di EN la mattina e una pastiglia di Omeprazolo da 20 mg per due settimane. Secondo il medico si tratterebbe solamente di disturbi psicosomatici dovuti a forte stress.
La cura si è rivelata decisamente efficace, ma a momenti accuso ancora lievi manifestazioni di tali sintomi, a volte con affanno. É normale? Gli accertamenti svolti risultano tutti negativi, l'unica cosa rilevata fu una lieve Gastrite.
Dunque, le cause scatenanti possono ricondursi solo ad Ansia e reflusso o possono essere sintomi di qualcosa di più grave? E se dovessero tornare con la stessa intensità iniziale cosa consiglia di fare?
La ringrazio anticipatamente.
F. F.

Risposta del 10 ottobre 2013

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PAOLEMILI


Assume un ansiolitico, quindi abbassando i livelli di Ansia, tutti i sintomi ad essa legata sono scomparsi o attenuati. L'Ansia ha spesso aspetti somatici, perchè provoca una reazione di allarme in tutto l'organismo. Passato l'allarme che il cervello manda al corpo, la situazione si normalizza.

Dott. Marco Paolemili
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Psichiatria
Roma (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa