Apicectomia su un dente sul quale  è stata già fatta apicectomia

03 luglio 2021

Apicectomia su un dente sul quale è stata già fatta apicectomia




16 giugno 2021

Apicectomia su un dente sul quale è stata già fatta apicectomia

Salve dottor. Muraca, leggendo sul web di interventi su alcuni casi odontoiatrici di persone che esponevano dei problemi ai denti. . . . Mi ha colpito il suo intervento su un caso riguardante un apicectomia di un centrale. . . Io ho un problema, I miei due centrali 11 e 21 sono stati devitalizzati tanto tempo fa, (io ho 40 anni), l' 11 circa 20 anni fa e il 21 circa 15 anni fa, entrambi sono stati devitalizzati corti, quindi presentavano del risentimento all' apice, che mi creava qualche fastidio, sentivo il dente grosso, come se volesse esplodere e a volte come se fosse anestetizzato, una situazione terribile, anche il mio dentista ha cercato di ritrattare ma non è riuscito a passare c'era come uno stop nel canale, quindi abbiamo optato per l' apicectomia, tre anni fa l'ho fatta sull'11 e 1 e mezzo mese fa sul 21. Circa 1 mese fa mia figlia di 18mesi mi ha dato una forte botta cn la testa sull' 11 che da tre anni, dopo fatta l' apicectomia non mi dava più fastidio, ora da quella botta presa l' 11 lo risento grosso, come se volesse esplodere e a volte anestetizzato, soprattutto la mattina quando i sveglio lo sento grossissimo, allungato, e a volte durante la giornata, sono stata dal dentista, mi ha escluso la presenza di fratture, ma io sento che dopo aver preso la botta, all' interno sia successo qualcosa, lui mi ha sconsigliato una seconda apicectomia perché secondo lui rimarrebbe troppo poco osso, anche se a livello radiografico la radice è abbastanza ancora lunga, io sospetto una frattura della radice rimasta, anche perché ho dolore in corrispondenza dell' apice quando ci tocco ad esempio con il dito, nn so cosa fare, lei cosa mi consiglia? In base a quanto da me descritto cosa potrebbe essere? È possibile e conviene rifare l' apicectomia sull' 11 ? Grazie infinite

Risposta del 03 luglio 2021

Risposta a cura di:
Dott. STEFANO ROVEGLIA


Mi sento di suggerire l'approfondimento diagnostico per riuscire ad arrivare ad escludere la frattura con l'esecuzione di una tac CBCT. L'eventuale evidenziazione della frattura ovviamente porrebbe fine alla questione. Viceversa se le condizioni anatomiche e le considerazioni cliniche lo suggeriscono a priori si può considerare come praticabile un secondo intervento sull'apice ammesso che nella valutazione pre-operatoria i benefici attesi siano valevoli a fronte delle scelte alternative proponibili e praticabili.

stefano roveglia
Odontoiatra
Specialista in Stomatologia
Asti (AT)


Ultime risposte di Bocca e denti

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
ASSO: obiettivo, educare i cittadini alla salute orale
Bocca e denti
30 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
ASSO: obiettivo, educare i cittadini alla salute orale
Turismo odontoiatrico: una scusa per andare in vacanza all’estero
Bocca e denti
08 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Turismo odontoiatrico: una scusa per andare in vacanza all’estero
Dal dentista in sicurezza. Intervista al professor Enrico Gherlone
Bocca e denti
26 marzo 2021
Notizie e aggiornamenti
Dal dentista in sicurezza. Intervista al professor Enrico Gherlone