Appendicetctomia suppurata con liponecrosi della ferita

29 gennaio 2006

Appendicetctomia suppurata con liponecrosi della ferita




26 gennaio 2006

Appendicetctomia suppurata con liponecrosi della ferita

Gentili Medici mia filia è stata operata quasi due mesi or sono per un'appendicite catarrale. tre giorni dopo la dimissione con febbre siamo tornate all'ospedale per la rimozione dei punti e li è stata riaperta poichè la ferita era suppurata. da allora è passato quasi un mese e mezzo dove sono state eseguite medicazioni con antibiotici locali, acqua ossigenata, zaffature e quant'altro. la ferita stava rimarginando all'esterno ma non all'interno. e' stata diagnosticata una liponecrosi e continuano tutt'ora le medicazioni. vorrei gentilmente una risposta in merito a quanto è il tempo occorrente per la guarigione e da che cosa sono provocate queste complicazioni. mia figlia ha 12 anni e comincio a pensare che ci sia qualcosa che le impedisca di guarire. ringraziando

Risposta del 29 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. CLAUDIO BERNARDI


Gentile signora,
purtroppo la ferita infetta dovrà chiudersi per seconda intenzione e non direttamente. A distanza di un mese e mezzo però dovrebbero esserci già segni clinici di un processo di guarigione in fase avanzata a meno che non ci siano fattori ritardanti, primo fra tutti una contaminazione batterica della ferita. Bisognerebbe indagare in questo senso.
saluti
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica Estetica

Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube