Applicazione stent esofageo per stenosi refrattaria a dilatazione dopo

16 novembre 2015

Applicazione stent esofageo per stenosi refrattaria a dilatazione dopo




12 novembre 2015

Applicazione stent esofageo per stenosi refrattaria a dilatazione dopo

NEI PROSSIMI GIORNI DOVRA' ESSERMI INSERITO TEMPORANEAMENTE IN ESOFAGO UNO STENT PERCHE', A SEGUITO DI UN INTERVENTO DI DISSEZIONE ENDOSCOPICA SOTTOMUCOSA PER L'ASPORTAZIONE DI UN CARCINOMA, E' INSORTA UNA STENOSI REFRATTARIA ALLE DILATAZIONI. QUESTO TIPO DI INTERVENTO, UNA VOLTA RIMOSSO LO STENT E DALLE ESPERIENZE CLINICHE DISPONIBILI, RISULTA DARE BENEFICI DURATURI E SE SI' PER QUANTO TEMPO? CHIEDO ANCHE INDICAZIONI SUL TIPO DI ALIMENTAZIONE CUI DOVRO' ABITUARMI.

NEL FRATTEMPO UN GROSSO GRAZIE, CORDIALI SALUTI E BUON LAVORO!!

Risposta del 16 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


E'difficile stabilirlo in anticipo, perché dipende da caso a caso. Se quel tratto di parete dell'esofago mantiene una certa elasticità, è possibile che rimanga una sufficiente canalizzazione. Talvolta è necessario sostituire lo stent con un altro per ottenere un risultato. Fino a quando non sarà ottenuta la canalizzazione, la dieta dovrà essere a base di alimenti semiliquidi. Un po'di disagio e di pazienza, ma penso che il risultato ci sarà. Le faccio molti auguri.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube