Aprassia?

06 settembre 2004

Aprassia?




Domanda del 01 settembre 2004

Aprassia?


Salve, mi chiamo Mirco e sono uno studente della facoltà di Ingegneria Informartica dell'Università di Siena. Sto sviluppando un software che analizzi l'andamento delle forze di tre dita nella presa di oggetti. La mia domanda è: "Quando un soggetto perde parte della capacità di presa degli oggetti e la capacità di stimare i punti ottimi di presa di un oggetto, ci troviamo di fronte ad un caso di aprassia? Di tipo ideomotoria?" Spero di ricevere una risposta. La ringrazio anticipatamente. Cordialmente, Mirco
Risposta del 06 settembre 2004

Risposta di BARBARA DECCHI


L'aprassia è qualche cosa di più complesso e riguarda la disorganizzazione di un "piano motorio" che porta all'esecuzione di una precisa attività (ad esempio: vestirsi autonomamente) in assenza di disturbi di forza. Nel caso descritto potrebbe al più trattarsi di un deficit della sensibilità profonda e superficiale e/o deficit di forza.
La descrizione del disturbo dovrebbe essere molto più dettagliata.

Dott.ssa Barbara Decchi
Specialista convenzionato
SIENA (SI)



Il profilo di BARBARA DECCHI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Mente e cervello
13 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Adolescenti ribelli. Come gestirli
Mente e cervello
12 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Adolescenti ribelli. Come gestirli