Argento colloidale

27 febbraio 2008

Argento colloidale




23 febbraio 2008

Argento colloidale

Ho un bimbo di 3 anni al quale la pediatra ha diagnosticato una faringo-tonsillite guaribile con antibiotico. Io ho voluto utilizzare l'argento colloidale, mi avevano detto che è l'antibiotico naturale per eccellenza. Dopo 4 giorni il bimbo stava bene ma, al 5° giorno ha cominciato a lamentare forti dolori alle orecchie. Su suggerimento di un farmacista omeopata ho interrotto l'assunzione dell'argento e sono passata all'antibiotico. E' normale che l'argento non sia riuscito a prevenire l'inizio di una otite?

Risposta del 27 febbraio 2008

Risposta a cura di:
Dott. GIAMPAOLO ADDA


in una ottica omotossicologica, il suo bambino sta cercando di eliminare le tossine che non è riuscito ad elminare con la tonsillite. Anzichè bloccare il processo iniziale bene avrebeb fatto se lo avesse assecondato, ottenendo una guarigione completa e senza sequele. Usi un drenante generale come Lymphomyosot in gocce X gocce tre volte al giorno in modo regolare tutti i giorni in poca acqua minerale non gasata e bicchiere di vetro lontano dai pasti e a stomaco vuoto. Utile una valuazione omotossicologica completa. Cordialità dr Giampaolo Adda Milano

Dott. Giampaolo Adda
Medicina generale convenz.
Pubblica amministrazione
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina dello sport
MILANO (MI)

Ultime risposte di Allergie

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa