Aria

09 febbraio 2006

Aria




05 febbraio 2006

Aria

ho 18 anni e soffro di aerofagia, meteorismo e borborigmi da qualche anno. In ogni momento della giornata(particolarmente la mattina appena alzata e la sera) ho aria nello stomaco e nella pancia che devo necessariamente espellere. Credo di aver una dieta abbastanza equilibrata:mangio un pò di tutto e in moderate quantità, infatti sono anche magra, e non ho l'abitudine di mangiare velocemente. Le uniche cose che mi creano un leggero disturbo all'intestino sono i latticini(ne mangio pochissimi). Fino ad ora non mi sono state date risposte soddisfacenti; ho provato il carbone vegetale, il milicon, no-gas giuliani, levopraid, psyllomint, ma senza risultati neanche temporanei. Ho fatto anche il rasta alimenti e non sono state riscontrate allergie. Vi chiedo aiuto perchè sono davvero infastidita da questo problema che sta incidendo anche dal punto di vista morale; mi crea situazioni di vero imbarazzo, non mi sento a mio agio nè con gli altri che con me stessa. Vi prego aiutatemi!!

Risposta del 08 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Esami da eseguire: anticorpi anti-gliadina, amilasi pancreatica, GOT, GPT, gamma-GT, ALP, es. completo delle feci
per escludere una compromissione epatica e/o pancreatica o il morbo celiaco.
Quindi provare a consumare latte più digeribile nelle confezioni facilmente reperibili in commercio ed abolire del tutto i latticini.
Se dopo venti giorni dovesse risultare inutile, dovresti provare ad assumere per altrettanto i fermenti lattici acquistabili in farmacia. Auguri.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Risposta del 09 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Nell’intestino vivono germi buoni che ci aiutano nei processi digestivi, producono vitamine, l’alimentazione errata, le cure antibiotiche, uccidono questi germi e fanno prevalere quelli cattivi, compresi i funghi come la candida. Questi sono germi fermentativi, prendono le sostanze ingerite e mal digerite e le fermentano, è come se lei avesse una pompa che produce in continuazione aria, quindi non è aereofagia, ma nemmeno colon irritabile, (io lo chiamo colon irritato da qualcosa), perchè ambedue hanno la stessa origine, come ho spiegato precedentemente.
Pertanto deve evitare tutti i cibi “spazzatura”, latte, farina di grano, cipolla, pomodoro, il latte ad alta digeribilità è una solenne fregatura, è il latte con le sue proteine che non funziona, inoltre lei pensi alle 58. 000 tonnellate di grano sparite con la presenza di ocratossina. Tutti i cibi conservati, contengono soprattutto polifosfati che aumentano l’aria nella pancia, rendono tutti come delle mongolfiere.
Per quanto riguarda l’intolleranza al glutine di grano e Celiachia, deve eseguire anticorpi anti transglutaminasi, endomisio, gliadina, secondo la mia esperienza, potrebbero essere negativi pur in presenza di Celiachia, pertanto va eseguita la tipizzazione HLA classe I e II, anche qui va fatta completa perchè se viene il DQ2-DQ8, sicuramente siamo in presenza di Celiachia, ma se non vengono, non è detto, perchè potrebbero essere implicati altri alleli, la gastroscopia con biopsia, può rilevare l’abbassamento dei villi intestinali, ma anche qui non è detto, perchè nel preparato bioptico, in presenza di villi normali, vanno dimostrati i linfociti intraepiteliali.
Il Rast test, implicando una sola parte delle gammaglobuline, può risultare negativo, pur in presenza di allergie.
Pertanto la terapia consiste nell’esclusione per almeno tre mesi dei cibi spazzatura, individuare una eventuale infiammazione cronica, attiva, subclinica, asintomatica, che potrebbe determinare una infiammazione cronica intestinale.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube