Aritmia - extrasistili

02 ottobre 2014

Aritmia - extrasistili




01 ottobre 2014

Aritmia - extrasistili

Chiedo cortesemente un parere circa l'holter esguito. Il numero rilevato di extrasistili richiede un intervento di ablazione o curabile tramite farmici ?. Ho 46 anni, donna, non fumatrice da due anni a questa parte e svolgo da sempre una leggera attiivita sportiva giornaliera di 30 minuti. Premetto che soffro di reflusso gastroesofageo con cardias beante. Al momento sospesa terapia Peptazol 40mg. Ringrazio per la cortese attenzione. Alessandra



HOLTER

Totale battiti 108465

Totali ventricolari 16410

Prematuro ventricolare 9901

Battiti totali normali 92031

Prematuri sopraventricolari 17

SVT: 1

FC MEDIA 75/MIN – MAX 151 DURANTE SPORT – MIN 56.

Ritmo sinusale av nei limiti della norma

Lieve ritardo di conduzione intraventricolare

Rari ectopici prematuri sopraventricolari isolati, 1 coppia e 2 brevi run il più lungo di 11 battiti.

Numerosi ectopci ventricolari isolati ad una morfologia prevalente spesso bi e trigemina; 1 coppia

Non significative varazione del tratto st.



46 anni non fumatrice da due anni. chiedo vs. parere cortesemente. soffro di reflusso gastroesofageo con cardias beante. grazie Alessandra

Risposta del 02 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non credo che la sua situazione richieda un intervento di ablazione, ma credo che vada curato con farmaci antiaritmici. . Deve affidarsi ad un cardiologo e potenziare la terapia antireflusso. Spesso il reflusso favorisce la comparsa di aritmie.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube