Ascesso

15 gennaio 2006

Ascesso




21 dicembre 2005

Ascesso

carissimi dottori la fistola e' una conseguenza dell'ascesso? in quanto tempo si forma una fistola? l'ascesso quante volte deve essere operato? per verificare la presenza della fistola dopo aver operato di ascesso ce' bisogno di test accurati? grazie tante anto

Risposta del 24 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


Sarebbe opportuno precisare di quale sede antomica parliamo. In ogni caso la fistola è l'esito di un ascesso che si è drenato alla cute provenendo da una formazione posta più in profondità. Non vi è un lasso di tempo prevedibile per la formazione di un una fistola. Un ascesso dovrebbe essere drenato solo una volta, per poi procedere successivamente, a detersione completata, alla rimozione della patologia che ne è all'origine. Per valutare una fistola serve innanzitutto una visita accurata ed eventualmente, a seconda della sede e dei casi, esami strumentali (fistulografia - fistulo-TC, ecc. )

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Risposta del 15 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE D'ORIANO


Se la fistola è secondaria ad un ascesso perianale, una ecografia endoanale è l'esame strumentale indicato, esame da eseguire anche per poter valutare l'evoluzione dell'ascesso perianale.

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa