Asma grave e nessuna diagnosi in 3 mesi

26 agosto 2015

Asma grave e nessuna diagnosi in 3 mesi




22 agosto 2015

Asma grave e nessuna diagnosi in 3 mesi

Salve, sono 3 mesi che soffro di forte asma. All'inizio si pensava fosse di natura allergica e sono stato sottoposto a cure di antistaminici, anche in vena data la natura grave dell'asma. Le cure non hanno avuto effetto, così si è pensato a crisi d'asma causate dall'esofagite. In effetti, per quanto l'asma non mi lasci in pace per tutto l'arco della giornata, in fase di digestione sto molto peggio. Di contro durante e poco dopo il pasto sto lievemente meglio.
Mi sono stati prescritti inibitori di pompa protonica in dosi massive (ne prendo 80mg al giorno [Lucen]), ma sembrano darmi più fastidio invece che migliorare le cose. Prendo Gaviscon dopo i pasti e Peridon prima. Il Peridon sembra essere l'unica medicina che riesce a darmi sollievo, ma purtroppo ne assumevo dosi troppo elevate (40mg al g. / 2 pillole da 10mg prima dei pasti) e mi è stato scalato a 20mg. Con questa dose più bassa l'asma è peggiorato nuovamente.
Prendo l'inalatore Foster regolarmente ogni 8 ore (a volte facendo anche 2 inalazioni invece che una), e mi da sollievo, ma solo per 20-30 minuti.

Gli esami a cui sono stato sottoposto sono:
- Rx al torace, negativa
- Spirometria, ha evidenziato l'asma
- Gastroscopia, che ha mostrato una gastroduodenite ed un'esofagite
- Dieta per escludere la celiachia

Premetto che non sono una persona ansiosa, pur avendo valutato le crisi di panico. L'asma è presente quasi 24h ed è totalmente diverso da quello che potrebbe essere l'affanno causato dall'ansia.

Descrivendolo potrei dire di avere difficoltà sia ad ispirare che ad espirare (o a parlare quando è particolarmente presente) e mi sembra quasi come se ci fosse qualcosa che mi impedisce di arrivare alla fine del respiro, schiacciandomi i polmoni. Quando l'asma mi lascia un po' in pace e riesco a fare respiri più profondi, ma sento strani rumori e schiocchi alla fine del respiro, con dolore.

Non so più che fare. Ho consultato molti dottori, ma la mia patologia invalidante resta. Spero possiate aiutarmi

Risposta del 26 agosto 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Tra gli effetti collaterali del, reflusso c'è anche una Tosse insistenze è una eventuale difficoltà respiratoria, ma non ho mai visto una situazione così impegnativa, come lei la descrive. Inoltre, la terapia anti reflusso che ha fatto era ottimale: avrebbe dovuto avere dei miglioramenti. Non so se ha consultato anche uno specialista pneumologo.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube