Asportazione rene bambino

24 ottobre 2014

Asportazione rene bambino




22 settembre 2014

Asportazione rene bambino

Buongiorno
scrivo per chiedere un consiglio riguardo mio figlio che a Novembre compirà 2 anni.
Tra i 10/11 mesi ha avuto due infezioni alle vie urinarie quindi abbiamo fatto un'ecografia da cui è risultato una displasia al rene destro. Ci siamo rivolti ad un nefrologo e abbiamo fatto una cistografia da cui è risultato un reflusso VU terzo grado des. uretra normale. Per questo ha iniziato la profilassi antibiotica. Dopo qualche mese abbiamo eseguito una scintigrafia renale statica dmsa ed è risultato che il rene destro è funzionante al 5%.
All'ultimo controllo dal nefrologo ci siamo accorti che, nonostante la profilassi antibiotica, aveva un'infezione in corso (senza alcun sintomo ). Per questo abbiamo fissato un incontro con il chirurgo che ci ha detto che procederà con l'asportazione del rene in laparoscopia.
Secondo voi è giusto procedere con l'asportazione?

Grazie per l'attenzione

Risposta del 24 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Dott. NICOLA GIOTTA


Sulla stretta indicazione all'asportazione non mi esprimo, puo' affidarsi con fiducia ai pediatri di suo figlio tuttavia mi preme spiegare alcuni concetti.

Il reflusso vescico-ureterale puo', con vari meccanismi, portare al malfunzionamento del rene oltre che a infezioni recidivanti delle vie urinarie poiché l'orina dalla vescica 'torna indietro' verso il rene. Queste infezioni possono essere talvolta anche gravi da coinvolgere tutto l'organismo, nonostante il trattamento antibiotico, poiché sono determinate da germi che, proprio per il meccanismo cui sopra, permangono nelle vie urinarie e potrebbero altresì coinvolgere il rene controlaterale.

La scintigrafia renale statica  ha mostrato che il rene destro è funzionante al 5%, pertanto contribuisce molto poco al buon funzionamento dell'organismo: verosimilmente il 95% del lavoro è svolto dal rene controlaterale, il sinistro.
La funzione renale ridotta oramai puo' essere considerata non recuperabile, inoltre pur riuscendo a non avere piu' infezioni renali in futuro potrebbero esserci problemi di ipertensione arteriosa precoce.

Spero di avere, almeno in parte, chiarito alcuni aspetti del problema.
Cordialmente

Dott. Nicola Giotta
Medico Ospedaliero
Specialista in Nefrologia
Asti (AT)

Ultime risposte di Rene e vie urinarie


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube