Assunzione di psicofarmaci

19 ottobre 2005

Assunzione di psicofarmaci




11 ottobre 2005

Assunzione di psicofarmaci

Gentile Dottore/ssa
Sono un ragazzo di 28 anni e oggi il mio medico dopo tantissimi incontri nel suo studio mi ha consigliato di prendere "Lexotan 2. 5mg/ml gocce orali soluzione" solo la sera e nei casi di Ansia acuta, la cui non mi fa riposare, anzi prima di addormentarmi passo un bel po di tempo con il pensiero di una malattia mortale, e sovviene la tachicardia, gli attacchi di panico e cosi via.
Tantissimi incontri perche lui dice che il mio problema e miei disturbi fisici sono dovuti dall'Ansia e invece io non sono convinto, il perche non lo so, ma essendo molto curioso sono andato a leggere nelle enciclopedie mediche e mi sono documentato su internet e ho riscontrato che i mie disturbi sono si creati dall'Ansia e dal panico, ma gli stessi disturbi sono equivalenti ad altre patologie come ad esempio """ L'Infarto """. Questa è la patologia che mi rende ansioso piu che mai, mi provoca attacchi di panico e mi fa temere moltissimo per la mia vita, non riesco a pensare ad altro, sto malissimo e non riesco a tenere un tenore di vita normale. Dove va ad intervenire questo farmaco e è un buon farmaco per un assunzione sporadica? Queste sono le lettere che vi ho gia mandato nel caso voglia prima di rispondermi vedere i miei pensieri, le visite che ho fatto e i controlli per avere un quadro più generale, (per "psichiatria e psicologia" la domanda del 30/06/2005 con oggetto Ansia, per "medicina generale, interna e di famiglia" le domande del 13/09/2005 con oggetto per il dottor alessandro romano e la domanda del 09/09/2005 con oggetto fastidio al petto ).
Mi scusi per la mia dilungazione ma sono veramente preoccupato, voglio ringraziarla della cortese attenzione e prego di rispondermi. Aspetto con molta Ansia.

Risposta del 19 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Forse lei ha bisogno di un sostegno più mirato sulle cause dell' Ansia, cioè di un intervento psicologico che risolva alla radice il problema. Il suo medico la sta seguendo molto bene e mi sembra capace di capire la situazione emotiva. Ne parli con lui: veda di trovare uno specialista in grado di aiutarla a rimuovere alla radice di cause di questo malessere che le sta rovinando la vita.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube