Autolesionismo infantile

28 novembre 2006

Autolesionismo infantile




23 novembre 2006

Autolesionismo infantile

Mio nipote i cui genitori sono separati, da un poò di tempo usa picchiarsi da solo in testa se non riesce a fare valere le sue ragioni o se non viene ascoltato. Presenta anche senso di svogliatezza quando fa i compiti cosa che non accadeva prima ed ha una paura ecessiva del buio. Caratterialmente è dolcissimo. Purtroppo posso seguirlo solo quando viene durante la settimana a casa dal padre. Potete indicarmi qualche testo che possa sottoporre a mio figlio che adduce questo atteggiamento ai famosi "capricci"? Lui non crede nella Psicologia io si. Nell'attesa ringrazio vivamente.

Risposta del 28 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Lei ha ragione: il "capriccio" è una parola che non significa niente. Anzi, sono gli adulti che la usano quando sono loro a non capire il bambino. In tealtà il bambino vuole solo far capire delle cose molto importanti che non riesce ad esprimere con le parole. E' evidente che il bambino soffre e avrebbe bisogno di essere ascoltato nelle sue angosce. Non so se suo figlio avrà voglia di leggere, ma a lei potrei consigliare "Un genitore quais perfetto" di Bettelheim. Non è un libro facile, ma è molto bello e utile.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa