Battiti lenti

04 dicembre 2015

Battiti lenti




30 novembre 2015

Battiti lenti

Buongiorno.
Le scrivo perché da qualche giorno a questa parte avverto una frequenza cardiaca particolarmente decelerata. Per esempio, a tarda sera, sdraiato a letto, arrivano anche a 53 bpm. La cosa mi preoccupa poiché paradossalmente ho sempre avuto dei battiti particolarmente alti, essendo un soggetto particolarmente ansioso e a riposo in genere non scendevano sotto i 60. Altri sintomi che avverto sono leggere e sporadiche palpitazioni, respiro più pesante e stanchezza (forse dovuta alla difficoltà nel prendere sonno). Non ho mai avuto alcun tipo di problema, l'ultimo ECG+analisi del sangue di qualche mese fa risultava nella norma e un medico che mi visitò disse che avevo qualche extrasistole. Volevo premettere due cose:
- non faccio sport e conduco una vita relativamente tranquilla.
-ho la cattiva abitudine di coprirmi molto poco il torace e di prendere quindi parecchio freddo (non so se a ciò possono essere collegati dei piccoli doloretti intercostali che a volte mi colpiscono). La ringrazio.

Risposta del 04 dicembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Quando vi sono delle extrasistoli, è possibile che la frequenza, misurata al polso, risulti inferiore a quella reale, perché i battiti aritmici non spingono il sangue nelle arterie e al polso non si avvertono. Per una diagnosi precisa dovrebbe farsi prescrivere un elettrocardiogramma 24 ore (Holter ). I piccoli doloretti intercostali sono proprio intercostali, non certo cardiaci. Il freddo può esserne la causa.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube