Battito cardiaco

12 dicembre 2007

Battito cardiaco




08 dicembre 2007

Battito cardiaco

Sono un ragazzo di 18 anni e da settembre ho un fastidio riguardante il battito cardiaco. Il battito non è accelerato ma è più forte rispetto al normale, sono andato a fare alcune visite ma non è emerso nulla di rilevante. Questo problema compare e scompare senza un motivo apparente, i medici a cui mi sono rivolto hanno detto che potrebbe trattarsi semplicemente di agitazione. Ma non riesco a capire come tale stato possa potrarsi per così lungo tempo. In particolar modo tale evento si verifica la sera, anche a riposo il battito non accenna a diminuire. Ultimamente ho anche l'impressione che il cuore perda qualche colpo, anche se non ne sono certo. Svolgendo attività fisica non ho nessun problema. Di cosa può trattarsi? Grazie infinite. Alex

Risposta del 12 dicembre 2007

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO MARTUCCI


La sensazione diretta del "cuore che batte" (cardiopalmo) può anche dipendere da una componente semplicemente ansiosa. Se quando avverte queste sensazioni ha l'acortezza di porre le dita sul polso, nella parte che sta sotto il pollice, dove sente le pulsazioni potrà verificare se realmente ci sono "perdite di colpi". In tal caso occorre rivolgersi al medico per valutare che non ci siano delle aritmie significative. Utile, sul piano strumentale, potrà essere un elettrocardiogramma (sempre che il medico che La visiterà lo ritenga necessario) eseguito al momento della comparsa dei sintomi. Saluti

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
UDINE (UD)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa