Bilirubina

14 giugno 2006

Bilirubina


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


11 giugno 2006

Bilirubina

Buonasera. Dalle ultime analisi del sangue sono risultati valori al di sotto dei limiti di riferimento per quanto riguarda i leucociti (3. 27)e valori al di sopra dei limiti di rierimento per quanto riguarda la bilirubina totale(1. 9mg/dL) [sia diretta(0. 6mg/dL) che indiretta(1. 3mg/dL)]. Anche per quel che riguarda l'esame chimico-fisico delle urine è stato rilevato un quantitativo maggiore di urobilinogeno(+0. 2). Mi è stato detto che si potrebbe trattare di sindrome di Gilber. Vorrei sapere quali esami dovrei fare per avere la certezza di essere affetta da questa patologia, che cosa comporta e se ci sono delle controindicazioni. In attesa di una sua cortese risposta, colgo l'occasione per porLe i miei migliori saluti.

Risposta del 14 giugno 2006

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La sindrome di Gilbert non e' una malattia, diciamo che e' una "curiosita'" della natura. E' dovuta a una lieve carenza congenita di un enzima ch metabolizza la bilirubina a livello del fegato. Non esistono cure, in quanto non necessarie, non essendo, ripeto, una malattia. Il dosaggio di questo enzima non fa parte della routine, ma viene eseguito solo in centri spcializzati. Un prova pratica consiste nel dosare la biirubina nel sangue dopo un giorno di digiuno : nel Gilbert la si trova aumentata.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa