Brachialgia

11 aprile 2019

Brachialgia





04 aprile 2019

Brachialgia

Da circa un mesetto soffro di fastidì al torace(va e viene ed è spesso localizzato nella zona ascella /scemo)collegati a mal di stomaco nausea e dolori alle braccia, alle spalle.
Circa 10/15 gg fa sono finito al ps dove mi sono stati fatti gli enzimi, l’ecg e Rx torace. Il medico di turno visti gli esiti negativi di questi, mi ha diagnosticato una cervicobrachialgia sx, ordinandomi terapia di cortisone e antinfiammatori. A tal proposito ho anche effettuato un Rx rachide cervicale(dal quale non è emerso nulla)e un Rx Lombo-sacrale:da cui è emersa lieve scoliosi sinistra convessa, spondiliosi, spazio ridotto L5-s1.
Ciò premesso vivo con la paura costante di avere un problema cardiologico, tengo a ribadire che le analisi del sangue sono perfette, non soffro di ipertensione però alcune volte ho un aumento della frequenza cardiaca(fobia di misurare i battiti perennemente).
Cosa mi consigliate di fare?

Risposta del 11 aprile 2019

Risposta a cura di:
Prof. MAURO GRANATA


La condizione può essere sostenuta da una condizione di contrattura muscolare dei cingoli cervico brachiali. Una visita reumatologica potrebbe essere utile per impostare un corretto programma terapeutico e riabilitativo. Cordiali saluti.

Prof. Mauro Granata
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Medicina interna
Specialista in Reumatologia
ROMA (RM)
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni


Vedi anche:


Potrebbe interessarti