Bruciore capezzolo e aerola destra

20 giugno 2021

Bruciore capezzolo e aerola destra


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


14 giugno 2021

Bruciore capezzolo e aerola destra

Salve ho 24 anni e da più di un mese più o meno capita che mi venga un forte bruciore al capezzolo destro e tutta la zona circostante, un bruciore mai provato prima (non è il solito dolore al seno). Questo avviene anche dopo il ciclo e anche quando non sono in ovulazione. Sul capezzolo destro ho sempre una crosticina biancastra che si forma sempre, si stacca e si riforma, ma questa crosticina l’ho sempre vista da anni credo ma non mi hai mai creato problemi. Ora sono preoccupata perché ho letto che è qualcosa di grave quando questo non accade ad entrambi i capezzoli. Qualche settimana fa sono anche svenuta e sono dimagrita molto nell’ultimo periodo e sto avendo perdita d’appettito con forti nausee (non sono incinta). Attendo un vostro riscontro sono molto in ansia

Risposta del 20 giugno 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


Quando vi è dolore al capezzolo significa che dei batteri dalla cute stanno entrando attraverso il capezzolo nei dati mammari, Questo avviene quando la tiroide funziona poco ! IL DOLORE ALLA MAMMELLA È UN SEGNALE DI ALLARME. CHE MANDA IL CORPO PER DIRE CHE VI È UNA INFIAMMAZIONE. TUTTE LE INFIAMMAZIONI DIPENDONO DA QUELLO CHE SI MANGIA.
GLUTINE E CARBOIDRATI INFIAMMANO L’INTESTINO, UN INTESTINO INFIAMMATO O COLON IRRITABILE COMPORTA GAS E DISBIOSI.
QUANDO L’INTESTINO È INFIAMMATO NON ASSIMILA oltre alle istanze necessarie per il benessere di tutto il corpo, lo IODIO E QUESTO ELEMENTO FONDAMENTALE PER LA FUNZIONE DELLA TIROIDE. UNA IPOFUNZIONE TIROI0DEA COMPORTA INGRESSO DI BATTERI CHE ATTRVERSO I DOTTI GALATTOFORI PENETRANO NELLA GHIANDOLA MAMMARIA INFIAMMANDOLA. VI È CORRELAZIONE TRA ZUCCHERI E IPOFUNZIONE TIROIDEA E MASTOPATIA FIBROCISTICA. IL DIGIUNO E UNA DIETA PROTEICA AGLUTINATA IPOGLUCIDICA È RACCOMANDATA PER CHI SOFFRE DI MASTODINIA o dolori ai capezzoli. La nausea è un segnale che manda il tuo corpo per dirti non infiammarmi più con cibi che non sono idonei! Correggi la tua alimentazione con una dieta prevalentemente proteica cosiddetta chetogenica, i carboidrati come cereali e frutta alimentano le infiammazioni!

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)


Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Salute femminile
27 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Salute femminile
21 maggio 2021
Sintomi
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Salute femminile
18 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni