Ca renale

19 marzo 2022

Ca renale




14 marzo 2022

Ca renale

Buongiorno, approfitto della vostra gentilezza per chiedere un parere. Mio marito (64 anni) è stato sottoposto a settembre 2021 a enucleoresezione renale destra e l’istologico ha confermato un carcinoma renale papillare di tipo 1. E’ stato quindi inserito in un percorso di follow-up per il basso rischio. La scorsa settimana si è sotto posto ad una TAC di controllo che ha evidenziato: ADDOME”esiti di enucleoresezione e presenza in adiacenza alle clips chirurgiche di alterazione corticale ovalare esofitica di circa 13x20x23 mm ipodensa senza significativo enhancement contrastografico……” TORACE: ”minimo incremento di una componente addensativa nodulare parzialmente calcifica (16x6mm vs 14x16mm nel 2018) in adiacenza a bolla di enfisema” In attesa della visita specialistica, potete chiarirmi per favore? Grazie e buon lavoro

Risposta del 19 marzo 2022

Risposta a cura di:
Prof. ALESSANDRO SCIARRA


Buongiorno,
la TC vede una irregolarità' in prossimità' della zona dove e' stata eseguita una enucleoresezione del tumore renale.
L'intervento di enucleoresezione prevede l'asportazione del solo tumore renale conservando l'organo. Se il tumore non e' stato asportato integro, e' possibile un residuo in sede.
Anche se il tumore e' stato asportato integro, si potrebbe riformare dallo stesso rene o controlaterale un nuovo tumore.
la prima cosa da vedere e' la descrizione dell'esame istologico che dovrebbe indicare se il tumore e' stato asportato completamente integro con margini di resezione negativi.
L'irregolarita' mostrata dalla TC potrebbe essere un esito cicatriziale dell'intervento, considerando anche che non assume mezzo di contrasto, o una persistenza di malattia.
Generalmente e' necessario monitorare strettamente queste situazioni con nuove TC per vedere l'evoluzione. Se e' un esito cicatriziale, , evento più' probabile se esame istologico parla di una asportazione completa ed integra, scomparire' ai prossimi controlli o rimarrà' stabile, altrimenti tenera' a crescere e prendere mezzo di contrasto ed in quel caso sara' necessaria una nuova asportazione chirurgica

Un cordiale saluto

Prof Alessandro Sciarra

Prof. Alessandro Sciarra
Urologia
Specialista in Urologia
Roma (RM)


Ultime risposte di Rene e vie urinarie

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Candida e cistite: i consigli di Rachele Aspesi, farmacista
Rene e vie urinarie
13 agosto 2022
Notizie e aggiornamenti
Candida e cistite: i consigli di Rachele Aspesi, farmacista
Cistite, come comportarsi
Rene e vie urinarie
22 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Cistite, come comportarsi
Petroselinum, il prezzemolo e le sue molteplici proprietà
Rene e vie urinarie
02 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Petroselinum, il prezzemolo e le sue molteplici proprietà
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa