Calcoli biliari

11 luglio 2008

Calcoli biliari




07 luglio 2008

Calcoli biliari

Gentile Professore, sono Barbara, 37 anni, nel 2002 casualmente durante un'ecografia, dopo 1 colica renale, ho scoperto di avere numerosissimi e piccoli calcoli biliari, ho rifatto 1 eco nel 2004 dopo aver avuto un cesareo, per un controllo, senza aver avuto mai coliche, neanche durante la gravidanza. I calcoli, mi ha riferito l'ecografo, sono piccolissimi ma tantissimi, la mia domanda e':seppur non avendo mai avuto una vera colica, ma solo ogni tanto un leggero fastidio nella zona, e' consigliabile l'operazione?Che rischi comporta il non effettuare l'intervento?Potrebbero fuoriuscire dal sacchettino e provocare danni gravi agli organi, fino a provocare la morte?Tanti mi dicono che e' pericoloso tenerli, come avere una bomba ad orologeria. . . Sono preoccupata. . . Mi puo' aiutare a capire? La ringrazio, la saluto cordiamente, dalle Sue risposte emerge la figura di un uomo attentissimo, sensibile e che riesce sempre a dare una forte sensazione di tranquillita' interiore, anche in casi non sempre positivi. Complimenti. Barbara.

Risposta del 11 luglio 2008

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA FAVARA


in linea di massima la colelitasi asintomatica non richiede terapia, la possibilita' teorica che si verifichino complicanze tuttavia esiste. La terapia della colelitiasi e' la colecistectomia, in genere intervento sicuro ed efficace ma con possibili complicanze ed effetti indesiderati.
La decisione va presa da Lei dopo adeguata informazione, col collega che la segue personalmente. Auguri!

Dott. Andrea Favara
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
CANTU' (CO)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube