Calcoli colecisti

25 aprile 2013

Calcoli colecisti




08 aprile 2013

Calcoli colecisti

A seguito di una colica (la prima e unica) mi sono stati diagnosticati numerosi piccolissimi calcoli alla colecisti. Mi è stato detto che devo asportarla. Posso trovare un'alternativa che non sia chirurgica ma che guarisca e salvi la mia colecisti? ? Sto prendendo URSOBIL 300 e facendo dieta disintossicante strettissima! ! (ho sempre fatto vita sana: niente fumo, attività fisica e alimentazione leggera ). Grazie

Risposta del 08 aprile 2013

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO BRIGO


Gentilissima Signora,
il farmaco che sta assumendo puó unicamente ridurre la formazione di ulteriori calcoli, ma non ha effetto sui calcoli che si sono giá formati.
L´intervento di rimozione della colecisti puó essere effettuato anche per via laparoscopica e non é un intervento particolarmente gravoso, oltre a risolvere definitivamente il suo problema.
Distinti saluti


Specialista in Neurologia
Risposta del 08 aprile 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La dose non è sufficiente, se si vuole tentare di sciogliere i calcoli. Consiglio 300 dopo pranzo e 450 RR dopo cena per sei mesi, al termine dei quali si ripete l'ecografia. Il successo non supera - nelle varie statistiche - il 50 %. Ma non costa nulla tentare. Se però, nel frattempo, avviene un'altra colica, è opportuno pensare all'intervento chirurgico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)
Risposta del 10 aprile 2013

Risposta a cura di:
Dott. MAURIZIO QUATRINI


La terapia con il farmaco proposto va raddopiata e assunta per sei - dodici mesi valutando l'efficacia con ecografia. Il risultato si può ottennere - dare caratteristiche sue e dei suoi calcoli - in circa il 40 % dei casi. Se però in tale periodo si verific una colica, l'intervento diventa indispensabile.
MQ

Dott. Maurizio Quatrini
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Medicina interna
Milano (MI)
Risposta del 25 aprile 2013

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE DI TRAPANI


Gentile signora, la terapia in questi casi (come hanno già detto i miei colleghi ), serve solo a ridurre la formazione di nuovi calcoli. Dato che si tratta di piccoli calcoli e che facilmente possono migrare alle VBE dando complicanze, vista la sua giovane età, le consiglio vivamente di prendere in considerazione l'intervento chirurgico per via laparoscopica. Risolverebbe tutti i suoi problemi.

Dott. Giuseppe Di Trapani
TAGLIO DI PO (RO)

Ultime risposte di Fegato

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Fegato sotto attacco virale
02 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Fegato sotto attacco virale
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
27 luglio 2020
Quiz e test della salute
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa