Calvizia e cura prostata

30 ottobre 2021

Calvizia e cura prostata




24 ottobre 2021

Calvizia e cura prostata

Salve 2 anni fa, in seguito a diversi fastidi (dolori al basso ventre)di cui non si riusciva a capire la natura, ho fatto un tour di medici approdando anche da un andrologo. Questi disse che i fastidi che avvertivo dipendevano da un'infiammazione prostatica anche se questa non veniva evidenziata da nessun valore alterato dai vari esami fatti. Non avendo risolto il problema con cure rivolte ad altri distretti, mi sono detto che tanto valeva seguire anche la sua cura. 3 mesi di cura fatta con BIOARGININA FLACONCINI unitamente a FORPROST 400. I fastidi non passarono. Finita la cura, però, ho notato una cosa, per me, piacevolissima: i capelli, fortemente diradati a causa di un'alopecia familiare si sono visibilmente rinforzati e, incredibile ma vero, rinfoltiti. Giuro che sto dicendo la verità e che, in quanto tale, è proprio qui che sorge il mio quesito. Ora, dopo2annj, mi ritrovo nuovamente a far i conti con un graduale diradarsi dei capelli. La prostata non mi dà problemi nè me ne ha mai dati. Vorrei ricorrere nuovamente alla cura di cui prima per, eventualmente, rigiovare di questo piacevolissimo "effetto collaterale". Ho letto (e mi fu detto allora dal medico) che si tratta di integratori e che il forprost (quello che maggiormente agisce sulla prostata) è utile anche per una sorta di cura preventiva verso i problemi di prostata se fatta di tanto in tanto. Posso rifare la stessa cura considerandola, appunto, come cura preventiva visto che non ho, fortunatamente, alcun problema o potrebbe agire in maniera deleteria su un organo sano? Ripeto, la cura sarebbe ripresa in considerazione solo ed unicamente per rigiovare dell'effetto avuto sui capelli. Grazie.

Risposta del 30 ottobre 2021

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Gentile lettore,

non si pasticci ed ora risenta in diretta il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione clinica mirata e poi eventualmente, quando è possibile, anche una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Milano (MI)


Ultime risposte di Salute maschile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Wikipene: manutenzione, prevenzione e cura
Salute maschile
26 ottobre 2021
Libri e pubblicazioni
Wikipene: manutenzione, prevenzione e cura
Estratti di Pino per la disfunzione erettile?
Salute maschile
01 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Estratti di Pino per la disfunzione erettile?
Torsione del testicolo
Salute maschile
24 novembre 2020
Sintomi
Torsione del testicolo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa