Carcinoma sigma retto

30 giugno 2019

Carcinoma sigma retto





25 giugno 2019

Carcinoma sigma retto

Mia madre a settembre è stata operata di carcinoma tra sigma e retto, l'operazione è andata bene poi ha fatto chemioterapia finita il 12 maggio.
Durante i controlli passati era tutt'ok, poi finita la chemio le hanno ripetuto la tac e le scrivo il referto:
Esiti di emicolectomia sinistra. Invariati millimetrici linfonodi mesorettali perianastomotici a destra. In profondità rispetto alla cicatrice chirurgica in pelvi, tra la parete addominale e il peritoneo in sede parameridiana sinistra, si osserva nodulo di recidiva di 17mm.
Non linfoadenomegalie nel volume di acquisizione. Non lesioni secondarie epatiche. Non liquido libero peritoneale. Non lesioni secondarie polmonari. Rimosso il CVC.

L'oncologa dice che secondo lei si tratta di "un qualcosa " di non ancora cicatrizzato post operatorio, perchè l'eco addome è buono, le analisi pure e i marcatori tumorali negativi. Però per togliere i dubbi ha fatto fare una PET e siamo in attesa dei risultati.
Secondo lei può trattarsi di recidiva del cancro?

Risposta del 30 giugno 2019

Risposta a cura di:
Prof. MAURO GRANATA


Purtroppo il termine recidiva espresso nel referto non lascerebbe dubbi a riguardo. L’ottimismo della collega oncologa, fondato sui dati da lei riferiti, lascia comunque qualche speranza. Aspettiamo il referto della PET per chiarire definitivamente la situazione. In bocca lupo e speriamo che tutto vada per il meglio. Cordiali saluti.

Prof. Mauro Granata
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Medicina interna
Specialista in Reumatologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Tumori

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli