Cardioaspirina e protettore gastrico

25 febbraio 2018

Cardioaspirina e protettore gastrico




21 febbraio 2018

Cardioaspirina e protettore gastrico

Da quattro anni mio marito, di 74 anni, dopo un infarto, oltre al Betabloccante, all’Ace inibitore, alla Statina ed alla Cardioaspirina, assume, in via continuativa, il Protettore gastrico. Essendo molto preoccupata per un’assunzione così prolungata nel tempo, chiedo se lo stesso può essere assunto ad intervalli, in considerazione che, in passato, non ha mai avuto sintomi di irosi e di problematiche gastriche. Resto in attesa di cortese riscontro, Dina Barraco

Risposta del 25 febbraio 2018

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Potrebbe alternare dei periodi con un altro farmaco che riduce la produzione di acido nello stomaco, che si chiama ranitidina. Ma deve essere sempre d' accordo il proprio medico di famiglia.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Farmaci e cure

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa