Cardiomiopatia ipertrofica

09 luglio 2015

Cardiomiopatia ipertrofica




05 luglio 2015

Cardiomiopatia ipertrofica

Buongiorno, sono una donna di 40 anni, da qualche mese mi e'stata diagnosticata una cardiomiopatia ipertrofica congenita, dopo vari esami mi e'stato riferito che devo operarmi per eseguire una miectomia transtoracica, ho un leggero ispessimento della parete del ventricolo sinistro, ed un cercine fibroso sottovalvolare aortico, ho un gradiente medio di 55 mmHG, con sintomatologia di grado medio severo, premetto che non mi e'stato prescritto nessun farmaco in quanto ritenuto inutile, la mia domanda e', secondo lei l'operazione si rende necessaria pur non avendo un'ostruzione cosi' marcata?
Nel ringraziarla per la disponibilita' porgo cordiali saluti.

Risposta del 09 luglio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Mi dispiace, signora, ma non mi è possibile darle un parere senza conoscere la sua situazione clinica, nè i vari esami eseguiti.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube