Cellulite

11 marzo 2013

Cellulite




01 marzo 2013

Cellulite

Sono una ragazza di 26 anni, alta 168, peso 53 kg. Non ho problemi di grasso ma ho moltissima cellulite su glutei e gambe causata sia dalla pillola (che ho preso per 7 anni ma che ho interrotto l'anno scorso) sia dal fatto che in passato non curavo molto attività fisica ed alimentazione. Adesso, da più di un anno, bevo molta acqua (2 l al giorno ), faccio palestra, ho un'alimentazione corretta, ho provato creme come somatoline o iodase, ho fatto sedute di cavitazione medica, ma non ho avuto neanche il minimo risultato. Detto questo, cos'altro posso fare? Quali sono le soluzioni migliori di medicina estetica o di chirurgia estetica per eliminarla?

Risposta del 03 marzo 2013

Risposta a cura di:
Dott. EZIO NICOLA GANGEMI


Gentile Utente,
la Pannicolopatia edemato-fibrosclerotica (PEFS), comunemente definita "cellulite", è uno stato patologico che interessa particolari zone del corpo nelle quali, a processo ormai sviluppato, si osserva la caratteristica pelle a buccia d'arancia.
Oggi quando si parla di cellulite ci si riferisce ad un complesso di caratteristiche alterazioni anatomo-funzionali che si sviluppano a partire dal tessuto dermo-ipodermico, per poi coinvolgere anche il tessuto adiposo sottostante e l'epidermide.
Le cause sono molteplici: fattori ereditari, ormonali, stile di vita sedentario, alterazioni posturali, disturbi del circolo venoso-linfatico, alimentazione, tabagismo, terapie farmacologiche, ecc.
Bere molto, attività sportiva e alimentazione corretta sono tutti comportamenti corretti per la risoluzione della cellulite. La medicina estetica (cavitazione, radiofrequenza, massaggi, linfodrenaggio, ecc. ) e la chirurgia estetica (liposuzione) sono indicate dopo un'attenta valutazione da parte di uno specialista in chirurgia plastica che saprà fornirle il trattamento migliore e più adatto al suo tipo di cellulite.
Cordiali saluti

Dott. Ezio Nicola Gangemi
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Continuità Assistenziale
Medicina Territoriale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Torino (TO)
Risposta del 11 marzo 2013

Risposta a cura di:
Dott. CLAUDIO CORDANI


Buongiorno.
In caso di scarso successo dei trattamenti già da lei eseguite, può prendere in considerazione la laserlipolisi (conosciuta anche come smart lipo o lipo laser ), metodica scarsamente invasiva ed efficace nel provocare lo scioglimento selettivo del tessuto adiposo più superficiale e nel promuovere la retrazioone cutanea in grado di modificare in senso migliorativo l'aspetto della pelle a "buccia di arancia".
L'eventuale indicazione a tala metodica potrà esserle fornita da uno Specialista in chirurgia plastica.
Cordilai saluti

Dott. Claudio Cordani
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
CASTELLANZA (VA)

Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa