Cianosi

08 giugno 2009

Cianosi




05 giugno 2009

Cianosi

Gent. Mo Dottore,
sono un medico di Ascoli Piceno e la mamma di due bambini di 7 e 3 anni. La piccola Elisa, nata il 02/03/2006, dall'età di 6 mesi soffre di crisi di cianosi con frequenza quasi mensile. Gli episodi hanno la durata di pochi secondi, il viso impallidisce, lo sguardo è fisso, la muscolatura è tonica, è presente tachicardia e si avverte un "rumore" a livello esofageo. In genere la cianosi compare nella notte e ripetutamente (5-6 volte). La mattina il fenomeno si ripresenta una- due volte, lasciando Elisa spossata.
La bambina ha effettuato: 2 EEG nel sonno risultati negativi, così come la TC encefalo, l'ECG e l'ECO cuore.
Il mio pediatra ha ipotizzato un reflusso gastroesofageo atipico (un'ecografia della giunzione gastroesofagea è
risultata positiva, dopo un pasto di latte intero). I RAST test hanno dimostrato poi allergia per latte e uovo e, dopo una dieta di eliminazione di 8 mesi, sono risultati negativi. ha seguito tp con Limpidex per un mese e mezzo senza risultati. La bimba presenta inoltre un ritardo nella produzione linguistica: pronuncia bene una quindicina di parole ("mamma, papà, pappa, nonno, nonna, tatà, cane, carne. . . ") ed alcune in modo alterato, la comprensione è ottima ed il carattere è molto vivace e socievole. Frequenta l'asilo nido per 3 ore al giorno con tanto entusiasmo.
E' seguita dall'UMEE con una seduta di psicomotricità (la deambulazione ed i movimenti sono tutti nella norma) ed una di logopedia a settimana. Elisa è nata da TC in elezione con Indice di Apgar 8-9, è stata allattata al seno per 8 mesi. La gravidanza ha avuto un decorso fisiologico senza assunzione
di farmaci.
Secondo lei, può trattarsi di Epilessia associata a fenomeni vegetativi? Nella nostra famiglia non si sono avuti casi.
La ringrazio per la sua cortese risposta.
Distinti saluti
Sabrina Tarulli

Risposta del 08 giugno 2009

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Cara collega,
finora non ha risposto nessun neurologo che avrebbe più competenza di me, ma per non lasciare inevasa la tua richiesta, ci provo io.
Se gli esami come l'EEG sono negativi non credo si possa parlare di Epilessia, anche perchè la crisi non mi pare ne abbia le caratteristiche peculiari. Ma prendi con le pinze quanto ti dico.
Episodi di tal genere, esclusa ogni etiologia, probabilmente tendono a regredire con la crescita.
Qual'è il parere dei pediatri e dei neurologi che sicuramente avrai consultato?
Con cordialità ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa