Cisti coccigea

19 gennaio 2006

Cisti coccigea




16 gennaio 2006

Cisti coccigea

da anni ho sempre accusato la presenza di una cisti proprio al coccige. non mi ha mai dato nè problemi nè dolori. verso novembre 2004 si è però infiammata generando gonfiore e pus. passato l'infiammo e fuoriuscito il pus è tornato tutto normale e per motivi personali non ho più potuto operarmi. fin ora non mi aveva dato problemi ma da due giorni è ricomparso dolore e pus. devo proprio operarmi? quali possono essere le conseguenze della mia trascuratezza? è davvero necessaria l'anestesia totale, non so perchè ma mi spaventa un pò. grazie per l'attenzione.

Risposta del 19 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. CLAUDIO BERNARDI


Gentile Utente,
a questo punto direi proprio di sì: deve operarsi. Quando la cisti si è già infettata più di una volta ritengo che sia meglio asportarla e risolvere definitivamente il problema, che al momento è piccolo ma potrebbe anche aumentare. L'asportazione di una cisti coccigea piccola si può eseguire in anestesia locale e una leggera sedazione. Quando la cisti diventa più grande o comincia ad avere ramificazioni fistolose, allora è necessaria l'anestesia spinale o generale.
Saluti
dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica Estetica

Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)

Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa