Cisti ovarica

21 settembre 2015

Cisti ovarica




16 settembre 2015

Cisti ovarica

Salve, ho 52 anni, non ho mai avuto gravidanze, l’ ultimo ciclo mi è durato circa 10 giorni con abbondanti perdite che non tendevano a fermarsi. Ho contattato una ginecologa che mi ha suggerito di prendere le fiale di Ugurol. Ne ho prese tre in tutto. Già il giorno seguente l’ assunzione la perdita si è fermata. La settimana successiva ho fatto una visita, l’ eco pelvica e la transvaginale. Dal controllo è risultato un fibroma di cui ero già a conoscenza di circa 2x3 cm. (mioma a sviluppo intramurale anteriore fundico) e una cisti all’ ovaio sx. (ovaio di sx a struttura disomogenea 41x27 mmcostruttura disomogenea ipo iper ecogena) La dottoressa mi ha detto che il fibroma non le dava pensiero poiché la perdita ematica era imputabile alla fase premenopausa mentre per la cisti ha chiesto delle analisi (Ca 125, CA 15. 3 e HE4) e una RM addome inferiore con contrasto. Ho fatto le analisi che di seguito le elenco e alla mia richiesta se fosse proprio necessario fare la RM con contrasto mi ha risposto che eventualmente potrei fare un’ altra visita il mese prossimo per vedere se la cisti è sparita nel caso ci fosse ancora comunque dovrei fare la RM. Volevo un suo parere in merito a quanto sopra. Dalla visita e dalla eco TVG non si capisce la natura della cisti? perché prima mi dice di fare la RM e poi mi dice di aspettare un mese perché può darsi che la cisti sparisca? Ha anche detto che a lei sembra un grumo di sangue e dando colore durante la eco non è risultata vascolarizzata.
I valori delle analisi effettuate sono:
( FSH 34, 23 mlU/ml) (LH3 8, 72 mlU/ml) (ESTRADIOLO 30, 10 pg/ml) (CA15. 3 20, 41 U/ml) (HE4 51, 60 pMol/L) (Ca125 19, 33 U/mL) (Indice ROMA 8, 1%)
Mi rendo conto di essermi dilungata troppo e me ne scuso anticipatamente.
Restando in attesa di una sua risposta colgo l’ occasione per inviarle distinti saluti
Barbara Romeo

Risposta del 21 settembre 2015

Risposta a cura di:
Dott. ORESTE DAINO NARCISO


Richiedere di confutare la valutazione specialistica di una collega a richiesta di una paziente esprime esclusivamente la scarsa fiducia che Lei ripone nell'operato della stessa. Molte diagnosi richiedono approfondimenti multipli. La collega li ha posti tutti in essere. "dare colore" durante l'eco come Lei riporta empiricamente, non basta. Ignoro altri parametri di competenza velocimetrica. L'uso dell'Ugurol tampona temporaneamente e non credo sia stato risolutivo. Il profilo endocrino non desta preoccupazione così come quello oncologico. L'eventuale RMN va eseguita con mdc altrimenti non serve a nulla nel sospetto neoformativo, non aggiunge nulla alla diagnosi TV. Il follow-up si rende necessario data l'età. l'eventuale terapia medica o chirurgica richiede esperienza.


Dott. Oreste Daino Narciso
Medico Ospedaliero
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Crispano (NA)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
14 luglio 2019
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Menopausa: i segnali per riconoscerla
11 luglio 2019
Notizie e aggiornamenti
Menopausa: i segnali per riconoscerla
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube