Cistite interstiziale

03 febbraio 2008

Cistite interstiziale




31 gennaio 2008

Cistite interstiziale

che cure ci sono

Risposta del 03 febbraio 2008

Risposta a cura di:
Dott. PATRIZIO VICINI


Per il trattamento della Cistite interstiziale non è presente allo stato attuale una terapia specifica e definitiva, la cisto-distensione idraulica in anestesia generale è in genere il primo atto terapeutico: tale manovra ha lo scopo di danneggiare le fibre nervose afferenti della sottomucosa vescicale determinando così una riduzione del dolore.
E’ possibile anche la somministrazione di farmaci per via intravescicale, come ad esempio il dimetilsulfossido (DSMO 50 ml di una soluzione al 50% per 5-10 minuti con frequenza settimanale per 4-6 mesi), l’acido ialuronico (40 mg/settimana diluito in 50 ml di soluzione fisiologica per 4 settimane e poi mensilmente per 3-6 mesi), l’eparina (25000 U due volte a settimana per tre mesi), ultimamente risultati incoraggianti sono stati ottenuti con l’utilizzo del BCG, farmaco immunostimolante utilizzato normalmente nella cura dei tumori vescicali.
Nei casi più gravi, refrattari a tutti i tipi di trattamento famacologico, si può arrivare ad interventi chirurgici come la cistoplastica di ampliamento o la derivazione urinaria.

Dott. patrizio vicini
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Salute maschile




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa