Citalopram...non riesco più a dormire

27 febbraio 2007

Citalopram...non riesco più a dormire




23 febbraio 2007

Citalopram...non riesco più a dormire

Caro dott. Ho un problema che ormai mi persegue da 3 settimane;da 1 anno e 8 mesi sono in cura con citalopram da 20 mg al gg. Dal mese di settembre ho ridotto la dosi a metà perche stavo bene. . . Ma dal mese di dicembre (dopo che ho avuto un intossicazione alimentare )ho ricominciato a stare male: nausea, vomito, paura di stare male, agitazione continuo. Ho seguito una cura da 2 mesi per la gastroduodenite di reflusso di quale soffro(antibiotici, omeprasolo20 mg. . . ), ma nel fratempo i disturbi del sonno si sonno accentuati. Non essendo al momento in ITALIA, il medico dalla ROMANIA mi ha detto di ripredere la dosi da 20 mg(perchè i miei disturbi saranno causati dalla riduzione del farmaco). Da 1 mese, prima di addormentarmi ho degli spasmi muscolari, un nodo nella gola e formicolii alle dita(il mignolo e anulare), che sento da un mese. Un neurologo mi ha consigliato di prendere anche: gluconato di calcio e una compresa di DIASEPAM la sera. LA MIA DOMANDA E':SE ASSUMO CITALOPRAM DA 20 MG. . . . E DIASEPAM. . . SEMPRE LA SERA NON è CONTROINDICATO?(LEGGENDO SUL FOGLIO ILLUSTRATIVO CHE DI NON PRENDERE 2 FARMACI DELLA STESSA CATEGORIA).

Risposta del 27 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Diazepam e Citalopram non sono della stessa categoria, quindi li può prendere senza problemi. Però potrebbe essere il citalopram a darle quei seintomi. A volte capita che si abbiano effetti di quel tipo. E' strano che le siano comparsi dopo un lungo periodo di assunzione del farmaco, perchè solitamente compaiono subito e poi tendono a scomparire. Potrebbe essere che ormai lei non ha più bisogno del citalopram. Provi a sospenderlo del tutto e a prendere solo Diazepam. Se nel giro di qualche giorno quei sintomi passano è il segno che davvero lei non deve prendere più il citalopram. Per i distrubi del sonno olote al diazepam ci sono altri ottimi farmaci che appartengono alle benzodiazepine e che forse sono più indicati per lei in questo momento.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa