Citomegalovirus

16 maggio 2020

Citomegalovirus




11 maggio 2020

Citomegalovirus

All'inizio sintomi influenzali, poi da 45 giorni febbricola. Tampone covid negativo. Diagnosticata riattivazione citomegalovirus. In contemporanea eccessiva frequenza a urinare e sensazione di mancato svuotamento. Urinocoltura negativa e ecografia negativa. Trattata con cistalgan 1cp ogni 8 ore e kistinox senza grossi risultati. Domanda:il Citomegalovirus e i disturbi urinari possono essere collegati? 2. Domanda: che devo fare?

Risposta del 16 maggio 2020

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Gentile lettrice,

difficile, da questa postazione, fare una correlazione diretta tra i due problemi clinici da lei indicati.
Detto questo si ricordi comunque che ora e sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente, quando è possibile, anche una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube