Colite

05 luglio 2015

Colite




30 giugno 2015

Colite

Sono una ragazza di 24 anni che da tempo soffre di disturbi di pancia. Fino adesso ho eseguito 3 colon:
Prima:
Si risale sino alla valvola ileo-ciecale che si presenta regolare; la si valica sino ad indagare l ileo terminale che non presenta anomalie. Superficie mucosa regolari con presenza di alcune aree eritematose con rare erosioni non confluenti presso retto sigma e riscendente distale!
Biopsie:
Frustoli di mucosa ileale sena alterazioni di rilievo
Frustoli di mucosa colica con flogosi cronica e granulocitaria della tonaca propria, criptite rari microascessi criptici e lieve riduzione della muciparità! Reperti comparibili con malattia cronica!
Dopo questo referto ho iniziato mesavancolo 2 al di e clipper 3 al di con buoni risultati!
Alla seconda collnscopia discale sono stati questi i risultati:
IBD del colon distale.
Sede e Procedura
Colon sinistro, Biopsia endoscopica
Diagnosi
Vari frammenti di mucosa colica ad architettura complessivamente conservata. E' presente edema della
lamina propria e lieve infiltrato flogistico linfoplamsacellulare con focale componente eosinofila (fino
a 12/HPF, 40x). non aspetti di aggressione ghiandolare.
Minimi segni di metaplasia a cellule di Paneth.
Purtroppo le coliche sospeso il cortisone sono iniziate ancora e molto forti quindi mi hanno ripetuto un altra colon con questo risultato:
Informazioni cliniche
Sospetta IBD del colon distale. Mucosa ileo-colica nella norma.
Sede e Procedura
Ileo, Biopsia endoscopica
Colon, Biopsia endoscopica
Diagnosi
Mucosa ileale con iperplasia dei follicoli linfoidi con normale rapporto CD3/CD20.
Focali aspetti erosivi della mucosa.
Mucosa colica a struttura conservata con focale flogosi cronica in assenza di aggressione epiteliale.
Ora i medici dicono che devo fare controlli ogni 3/4 mesi. . Di fare la pcr che è alta(16)E di continuare con mesavancol. Ma io sto molto male purtroppo.


Risposta del 05 luglio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Si tratta di una malattia infiammatoria cronica dell' intestino, dove il termine " cronica " non è una brutta parola; significa che dura nel tempo ( dal greco Kronos ), ma non che è eterna. Si può guarire, proprio con le cure che sta facendo e che deve continuare, magari per qualche anno. Poco male, insista, la cura è quella giusta e sono certo che al prossimo controllo la situazione sarà migliorata.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube