Colite aspecifica

03 maggio 2012

Colite aspecifica




29 aprile 2012

Colite aspecifica

Salve Dottore, nel mese di Luglio 2011, sono stato ricoverato a seguito di diarrea con sangue, dopo gli accertamenti di rito fra cui la colonscopia, (esito colite autolimitante verosimilmente da virus o FANS), infatti la sera precedente ho assunto una bustina di OKi a stomaco vuoto. Dalle mie dimissioni (lug 2011) sto assumendo pentacol 800 4 cps al giorno e enterogermina. Ho fatto un'altra colonscopatia a Novembre 2011, con il seguente esito: -
-REFERTO COLONSCOPIA:
-ESAME
CONDOTTO FINO ALL'ILEO DISTALE. ILEO DISTALE DI ASPETTO REGOLARE CON
RILEVATEZZE COMPATIBILI CON IPERPLASIA NODULARE LINFATICA. BIOPSIE.
-
CIECO E VALVOLA ILEO CIECALE REGOLARI. COLON ASCENDENTE TRASVERSO
DISCENDENTE SIGMA SENZA PATOLOGIA DI RILIEVO, MUCOSA DI ASPETTO
NORMALE, REGOLARE DISEGNO VASCOLARE.
-RETTO CON MICROPETECCHIE.
BIOPSIE NEL SIGMA E RETTO, CANALE CON EMORROIDI DI I GRADO.
-DIAGNOSI:
ASPETTO MACROSCOPICO NORMALE DELLA MUCOSA ILEOCOLICA.
-
-ESAME
ISTOLOGICO:
-sede anatomica ileo
-FRAMMENTI DI MUCOSA ILEALE CON
DISCRETO PROCESSO FLOGISTICO CRONICO INTRALAMINARE ASPECIFICO;
VILLOSITA' IN MASSIMA PARTE DI REGOLARE MORFOLOGIA E DIMENSIONI;
-
LIEVE IPERPLASIA DELLA QUOTA LINFOCITARIA MUCOSA ASSOCIATA
-
-sede
anatomica colon:
-Frammenti di mucosa del grosso intestino con edema e
moderata flogosi cronica intralaminare aspecifica. Le unità tubulo
ghiandolari appaiono normo-distribuite, mostrano un regolare profilo ed
esprimono
-una attività mucosecernente sufficientemente conservata.
Focali emorragie recenti in B (Ceco) Non displasie epiteliale<, <non
flogosi granulomatosa.
-Reperto indicativo di processo flogistico
aspecifico di grado lieve.
-
-
A seguito dell'esito di cui sopra il mio gastroenterologo, mi ha detto di continuare la cura fino a Luglio 2012 con il pentacol.
Le volevo chiedere come mai una cura di un anno con pentacol, e se dopo la sospensione potranno esserci effetti collaterali?
E che significa flogosi cronica

Risposta del 03 maggio 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sono d'accordo con il proseguire con il pentacol, anche oltre un anno, per evitare che l'infiammazione evidenziata con le biopsie possa recidivare. Del resto, è un farmaco innocuo, che non ha effetti collaterali, nè ota, nè quando lo sospenderà. La cosa più giusta, in questi casi, sarebbe di rifare una colonscopia ( con relative biopsie anche nell'ileo ) e decidere in base a quella.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa