Colite e gastrite

01 febbraio 2006

Colite e gastrite




29 gennaio 2006

Colite e gastrite

soffro spesso di mal di pancia, i medici dicono che è colite o forse 1 pò di gastrite. Tempo fa, facendo le analisi delle feci il medico mi disse che avevo 1 candidosi intestinale e mi curò. Ora dalle analisi delle feci non risulta più la candidosi anche se ho ancora mal di pancia. Il mio gastroenterologo mi ha detto che per saper se c'è 1 candidosi intestinale bisogna esclusivam far la colonscopia. è vero? non bastano le analisi delle feci?

Risposta del 01 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


In presenza di disturbi del colon, è sempre bene fare la colonscopia, anche per escludere diverticoli o polipi. Inoltre è sempre bene indagare perchè ha presentato la candida intestinale, che lì non ci deve stare. Se ha fatto terapie antibiotiche, ha spostato la flora intestinale, per cui ha avuto una prevalenza di batteri “cattivi” che hanno permesso la proliferazione dei funghi, candida. La colite potrebbe originare da questo spostamento di flora intestinale, per cui va riportata a livelli normali. La Gastrite potrebbe avere la stessa origine, una infiammazione in un organo, che dura da tanto tempo, come avviene nel colon, può richiedere una maggiore quantità di basi, per alcalinizzare, queste vengono prodotte dallo stomaco, aumentando la sua acidità, produce le basi necessarie. Qui si può impiantare l’Helicobacter pylori e condurre alla Gastrite ; pertanto va ripristinata la flora intestinale e combattuto il batterio, non con gli antibiotici, altrimenti si ritornerebbe al problema iniziale, ma biologicamente.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa