Come far uscire dalla depressione mio marito (urgente)

20 luglio 2007

Come far uscire dalla depressione mio marito (urgente)




16 luglio 2007

Come far uscire dalla depressione mio marito (urgente)

Dottore, la prego di darmi un consiglio per far uscire da questa malattia mio marito. Le spiego. Mio marito ha 60 anni, ha avuto sempre un carattere calmo, buono ma insicuro e ansioso. Da qualche anno gli e' stato riscontrato il diabete, pratica 3 volte al giorno 'l'insulina (non riesce a convivere con questa malattia), tre mesi fa gli e' morta la sorella per depressione, demenza a corpi di Levy, per tale motivo la mamma che viveva con lei e' stata ricoverata in una casa di riposo. Ecco, dopo tali eventi mio marito vede tutto nero e ripete sempre: Io vi ho rovinato, non sono stato capace di niente, aiutatemi a morire. E' stato curato l'anno scorso da un neurologo e la cura (Samyr fiale) e' servita a cambiarlo ma in maniera molto diversa, era sempre allegro, litigioso, voleva uscire sempre, sembrava felice ma dopo e' ritornato lo stesso uomo che vede nero tutto. Adesso il neurologo ha detto che lo trova guarito ma psicologicamente ha bisogno di aiuto. Cosa possiamo fare noi della famiglia? Come ci dobbiamo comportare per togliere dalla sua mente questi lati negativi che lo opprimono? La prego mi aiuti o mi dia dei consigli. Grazie in anticipo della risposta. Saluti A. Da Catania

Risposta del 19 luglio 2007

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Credo che dobbiate riprendere in considerazione una cura farmacologica, magari con un farmaco un poco più efficace del Samyr. Suo marito ha però bisogno anche di sostegno psicologico e credo che una terapia di gruppo potrebbe fargli ritrovare una nuova serenità.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Risposta del 20 luglio 2007

Risposta a cura di:
Dott. SALVATORE SACCOCCIO


Buon giorno,
dalla descrizione da lei fatta potrebbe trattarsi di un Disturbo bipolare che è caratterizzato da oscillazioni dell'umore per cui le consiglio di rivolgersi ad uno psichiatra per la diagnosi e le cure che si basano su farmaci
stabilizzatori tipo i sali di litio.
Puo' essere utile anche una psicoterapia ma la sua efficacia se è confermato il Disturbo bipolare è dubbia se usata da sola.
cordiali saluti

Dott. salvatore saccoccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Psichiatria
ARCO (TN)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube