Concentrazione

25 gennaio 2006

Concentrazione




22 gennaio 2006

Concentrazione

spesso mi risulta difficile concentrarmi nella lettura, mi annoio facilmente di fronte a programmi televisivi che generalmente reputo interessanti, sono fisicmente stanca e ciò che apprendo lo dimentico anche nell'arco di un mese. Ho sempre avuto difficoltà a ricordare quello che studiavo, non riuscivo a leggere e a studiare, dovevo e lo faccio ancora, necessariamente riportare il tutto con la mia scrittura altrimenti non riuscivo nè a capire nè a ricordare. Quando studio ho bisogno di leggere più volte un argomento prima di capirlo. Se mi si dice un numero di telefono a distanza anche di un paio di minuti non riesco a ricordarlo. Non ho problemi di tiroide-so che i sintomi da me descritti spessopossono essere dovuti ad una tiroidite-e la mia stanchezza si fa sentire ogni anno di piu. Premetto che sono molto spesso seduta per studiare esco poco e passo almeno 5 mesi all'anno sostenendo ritmi pesanti dalle 5 del mattino alle 12-01 di sera. da un paio di anni seguo la c. D. dieta a zona ma quando la interrompo i disturbi descritti aumentano. la difficoltà di concentrazione è un problema che mi porto da quando avevo 18 anni ed ora ne ho trenta. Non rieco a concentrarmi se non sono in un silenzio tombale. Essendo la difficoltà di concentrazione un peso per me che sono costretta a studiare molto vorrei sapere se i sintomi possano nascondere qualche patologia per cui sia necessario ricorrere ad un medico o se invece siano soloda addebitare una vita intellettiva molto pesante. Grazie

Risposta del 25 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ANGELO GIORDANO


Chieda a sua madre notizie dettagliate sul parto.
Farei un Elettroencefalogramma.

Dott. Angelo Giordano
Specialista convenzionato
Specialista in Neurologia
CATANIA (CT)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube