Contrattura capsulare

18 dicembre 2015

Contrattura capsulare




04 dicembre 2015

Contrattura capsulare

Salve! Mi sono operata per una mastoplastica additiva a maggio. Dopo un mese all'incirca ho notato che il seno sinistro non era rotondo, ma come squadrato al lato esterno. Ho chiamato il mio chirurgo, che vi premetto non era più molto disponibile con me. A settembre mi ha dato un appuntamento. Si trattava di contrattura capsulare di II grado. Mi ha detto che vuole aspettare per intervenire fino a maggio del prossimo anno.
Informandomi su internet ho sempre letto che i chirurghi vogliono intervenire subito, ma lui no. Volevo sapere come procedere, se questo problema può peggiorare, se i tessuti nel frattempo della guarigione si siano formati in maniera anomala e se gli interventi di correzione vengono effettuati gratuitamente e chi lo stabilisce: la legge o a discrezione del dottore? Vi ringrazio.

Risposta del 18 dicembre 2015

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO CAPRETTI


Cara paziente la contrattura capsulare è una frequente complicazioni delle protesi mammarie,
il reintervento può essere effettuato facendo capsulotomia ed eventualmente una capsulectomia e in casi selezionati mettendo le protesi retromuscolari.
Il reintervento, se il consenso informato era ben fatto ed è stata informata prima dell'intervento di questa complicazione è a carico della paziente.
Se invece nn era stata informata sulle problematiche delle protesi mammarie ci possono essere gli estremi di una richiesta di risarcimento per mancata informazione.


Dott. Alberto Capretti
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Ultime risposte di Chirurgia estetica


Vedi anche:


Ultimi articoli
Ustioni
29 agosto 2017
Patologie mediche
Ustioni
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube