Cosa fare in caso di overdose di morfina?

18 novembre 2004

Cosa fare in caso di overdose di morfina?




29 ottobre 2004

Cosa fare in caso di overdose di morfina?

Buongiorno a lei. Una domanda semplice ma che ha e potrebbe avere ripercussioni desastrose sulla mia persona.
Sono sotto cure in un centro del dolore a Palermo, dove mi hanno messa sotto morfina subito (ho visto altrove per paragoni e sono tutti d'accordo. . . Solo cosi posso andare avanti decentemente nella vita e questo sembra essere una cosa a vita).

Il problema non è tanto per gli effetti colleterali, che sono fin ora pochissimi, ma il fatto che mi vengono raddoppiate le dosi senza mettermi sotto sorveglianza medica e questo mi lascia aperta a crisi d' Ansia, sapendo i rischi che corro in caso di sovradosagio e-o reazione negative. (collasso respiratorio-coma. . . è bello fare ricerche in rete ma inducono anche errori e fanno venire brividi se uno si lascia coninvolgere senza sapere o avere a chi porre domande)

vorrei sapere come e cosa usare e come ottenerlo (ricetta da un medico corrente, centro che mi segue od altro? non sono d'italia e queste domande non so a chi farle). Se mai possibile qualcosa che abbia un effetto inverso alla morfina e all'overdose. Qualsiasi modo o medicine che mi darebbe la possibilita di 'o' fermare il processo d'overdose o almeno tamponare finche un ambulanza arrivasse che sono fuori citta.

Un amico mi ha parlato di NARCAN e Naxolone ma non so cosa sono. . .

potete darmi informazione?

vi ringrazio

Maria

Risposta del 18 novembre 2004

Risposta a cura di:
Dott. FELICE NAVA


Gent. Le signora,
non deve avere paura. I casi di overdose a seguito di somministrazione di morfina a scopi terapeutici sono praticamente impossibili. Unica precauzione da prendere è quella ovvia di non assumore dosi eccissive a quelle prescritte. In ogni caso per l'overdose da morfina esiste l'antidoto che si chiama narcan e che contiene il principio naloxone. Questo è un antagonista della morfina sicuro ed efficace. Prosegua serenamente la sua terapia e non abbia paura. L'importante è essere seguita da uno specialista.
Saluti
Dr. Felice Nava

Dott. Felice Nava
Medico Ospedaliero
Ricercatore
CASTELFRANCO VENETO (TV)

Ultime risposte di Allergie

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa