Coxalgia

06 ottobre 2020

Coxalgia




01 ottobre 2020

Coxalgia

Egregio Dottore, in seguito a coxalgia bilaterale caratterizzata da dolore acuto con conseguente difficoltà deambulatoria ho effettuato rx da cui si evince modico addensamento dei tetti acetabolari, normale la morfologia delle teste femorali. A mio parere escluderei che la sintomatologia dolorosa possa ascriversi alla zona sclerotica acetabolare. Credo che la causa potrebbe essere dovuta ad un infiammazione capsulo-legamentosa della coxofemorale dovuta a stress meccanico causato da corsa (circa 7 km) che ho effettuato più volte nell'ultimo periodo. Se le ipotesi fossero confermate almeno teoricamente sarebbe utile una RM?

Risposta del 06 ottobre 2020

Risposta a cura di:
Dott. GABRIELE POILLUCCI


Buongiorno,
il radiogramma studia la componente ossea che è risultata "nei limiti del normale" per un Paziente di 45 anni.
Dopo un inquadramento da parte di uno specialista in ortopedia, un indagine di RM può senz'altro fornire ulteriori dettagli per quanto riguarda i tessuti molli quali la capsula articolare, le componenti muscolo-ligamentose, le cartilagini e la presenza di eventuali versamenti articolari. Inoltre può indagare la spongiosa ossea (porzione interna dell'osso).
cordiali saluti

Gabriele Poillucci
Radiologia
Specialista in Radiodiagnostica

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa