Cristallino

07 giugno 2021

Cristallino


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


01 giugno 2021

Cristallino

Sono un ragazzo di 31 anni trattato di ROPIII con la CRIO (eseguita molto internamente che mi ha bruciato parte dell’iride ) sono sempre stato molto miope parliamo di -18 occhio dx -19 occhio sx con cataratta corticale estesa in OO e coloboma esteso dell’iride e cristallino ectopofo congenito Nel 2019 presento grave coloboma esteso dell’iride in OO e visita odx 1/10 e OSX 1/120 Vengo operato all’odx di vittectomia e impianto ICL artisan a sospensione iridea e dopo circa 1/2 anni intervento occhio Sx con iol monofocale acrilica +14D e il visus passa da 1/10 a2/3/10 ma poco dopo l’intervento 1/2 mesi dall’operazione all’occhio sx il visus cala a 1/15 causa cataratta secondaria che mi è stata rimossa con yag laser Settimana mi è stata allargato il foro della capsula poiché presentavo ricaduta di secondaria Attualmente il centro dell’occhio è tornato limpido ma con qualche raggio di luce e ho una sensazione di vista luminosa mentre presento nella parte laterale dell’occhio aloni e appannamento come la cataratta secondaria Per mettere a fuoco devo strizzare gli occhi per ridurre di poco questi aloni che ho Ho prescrizione di occhiali ma anche utilizzandoli gli aloni ci sono comunque anzi peggiorano In ambulatorio comunque mi è stato riferito che devo attendere che si opacizzi del tutto la iol ma non capisco il perché Intanto devo utilizzare la luce dell sole per riuscire a mettere a fuoco oppure il flash di un cellulare o una luce artificiale

Risposta del 07 giugno 2021

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO PICCINATO


Gentile Signore, il suo è un caso complesso, di cui Lei ha messo a disposizione solo alcune informazioni. Non sono note le condizioni della sua retina, trattata probailmente in modo esteso a causa della retinopatia del pretermine. Non è del tutto chiaro se i suoi disturbi visivi siano unicamente legati all'occhio sinistro. Quello che le posso dire che il trattamento con lo YAG laser disintegra la parte c entrale della capsula posteriore del cristallino naturale, che residua dopo normale intervento per cataratta. Talvolta la capsula posteriore si opacizza nuovamente ed è assai densa, per cui è richiesto un altro trattamento con YAG laser. Tutt'altra cosa è l'opacizzazione della IOL, cioè del cristallino artificiale che sta al davanti della capsula posteriore e non viene toccato dallo YAG laser. L'opacizzazione della IOL attualmente è assai rara e, se succede, obbliga alla sostituzione della stessa. Il fatto che lei accusi disturbi visivi laterali potrebbe essere legato alle cicatrici retiniche della prima infanzia. Mi rendo conto di non essere esaustivo, ma - come nota - la situazione non è del tutto chiara.
Cordiali saluti

Dott. Vincenzo Piccinato
Continuità Assistenziale
Specialista in Oftalmologia
Pordenone (PN)



Ultime risposte di Occhio e vista

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Secchezza corneale
Occhio e vista
17 febbraio 2021
Sintomi
Secchezza corneale