Delucidazioni cardiomiopatia dilatativa idiopatica

01 febbraio 2019

Delucidazioni cardiomiopatia dilatativa idiopatica




22 gennaio 2019

Delucidazioni cardiomiopatia dilatativa idiopatica

Mio padre nel 2001 è stato ricoverato per una severa cardiomiopatia idiopatica con severa disfunzione sistolica ed una FE al 16%. Ad oggi, trascorsi quasi 20 anni, convive con la patologia (icd impiantato nel 2012, senza eventi di shock, per TVNS con parere contrario di alcuni cardiologi sull'impianto del device) e negli anni ha mantenuto una FE sostanzialmente stabile tra 50 e 57% (ultimo esame FE 55%).
Come è possibile un miglioramento così marcato?
Io, figlio (29 anni) devo sottopormi a test genetici (già eseguiti test ecocardiografici negativi)?

Risposta del 01 febbraio 2019

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE POERIO


Nessun test da eseguire se non normali controlli negli anni come dovrebbe essere per tutti; impiantando l'icd e non essendo più sottoposto a stress da tachicardia, il cuore può aver avuto un rimodellamento delle cavità cardiache come avviene, a volte, dopo un infarto con l'assunzione dei betabloccanti.

Dott. giuseppe poerio
Casa di cura privata
Specialista in Idrologia medica
Crema (CR)


Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Cuore circolazione e malattie del sangue
09 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Cuore circolazione e malattie del sangue
03 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Doac-Int: piattaforma online per la valutazione degli anticoagulanti
Cuore circolazione e malattie del sangue
30 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Doac-Int: piattaforma online per la valutazione degli anticoagulanti