Delusioni amorose

27 gennaio 2006

Delusioni amorose




23 gennaio 2006

Delusioni amorose

salve, sono un ragazzo di 25 anni. da due mesi è finita una storia per me importantissima che durava ormai da 3anni e mezzo. . . improvvisamente la mia ex ha cominciato a lamentare mie mancanze che prima non erano mai venute fuori. . . Insomma di punto in bianco la nostra storia è terminata. . . Dopo un po ho scoperto che un'altra persona era entrata nella sua vita. . . Da quel momento in poi mi è crollato il mondo addosso. . . Mi sento bloccato. . . Ho perso circa 7 kg perchè l'appetito è venuto meno, dormo in maniera non regolare, sono sempre svogliato nel fare qualunque cosa. . . ho rinviato di 6 mesi la seduta di laurea in quanto non riuscivo a concludere i miei studi. . . Ancora oggi benchè abbia cercato comunque di andare avanti e di frequentare gente nuova torno a sentirmi insoddisfatto perche sento la mancanza di quel rapporto per me fondamentale. . . Non so come agire non so cosa fare ma sopratutto vorrei riuscire a trovare un mio equilibrio e una mia stabilità. . . Ho bisogno di un consiglio perche veramente non riesco proprio ad andare avanti. . . Spero in una vostra risposta. . . . Grazie

Risposta del 27 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Spesso la fine di un rapporto d'amore assume le caratteristiche di un vero e proprio lutto.
Tuttavia è proprio in questa condizione di lutto che possono essere messe in gioco nuove risorse.
Prenda questo momento come l'occasione per sperimentarsi in un nuovo modo di essere.
Mi riferisco al fatto che spesso le relazioni giovanili diventano un nido sicuro ma un po' stretto.
Sono tanti i giovani che vivono la coppia come il rifugio, il nido, il bozzolo: quando ci si accorge di ciò la coppia si rompe con grande sofferenza per chi "subisce" la fine.
Probabilmente voi vivevate un rapprto di questo tipo e alla fine la sua ragazza se ne è accorta. Lei invece sarebbe andato avanti ancora in quella situazione. Capisco che stia soffrendo, ma provi a vedere gli aspetti positivi della cosa. Ora lei può uscire dal bozzolo, spiccare il volo come "persona". Non è poco!
Forse potrebbe farsi aiutare per un breve periodo in modo da superare la Depressione che sicuramente ora c'è.
Potrebbe trattarsi di un aiuto anche farmacologico (visto il dimagramento), ma soprattutto psicologico, per rimettere in movimento le risorse rimaste fino ad ora bloccate.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube