Diagnosi celiachia

08 novembre 2014

Diagnosi celiachia




04 novembre 2014

Diagnosi celiachia

Sono una donna di 36 anni ;da anni soffro di gastrite e reflusso esofageo. 10 anni fa ho fatto i test genrtici per celiachia e sono risultati negativi pur avendo un deficit di IgA e. COLITE ASPECIFICA E RALLENTAMENTO SVUOTAMENTO GASTRICO. Purtoppo la sintomatologia non risponde ai inibitori di pompa ne' alla ranitidina, con benefici parziali e momentanei.
tre mesi fa ho iniziato a escudere glutine da dieta e 15 giorni fa ho effettuato una gastroscopia con biopsie;risultatofocale incremento linfociti epiteliali in corrispondenza di valori border line(>25<30/100).
villi regolari cripte regolari.
Cosa significano tali valori?
Sono celiaca?devo ripetere gli esami del sangue?
Grazie

Risposta del 08 novembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La biopsia dei villi viene eseguita per confermare o no i risultati degli esami del sangue relativi alla Celiachia, che però lei non riporta. Però, questa biopsia dei villi non deve essere eseguita dopo tre mesi di dieta priva di glutine, ma in corso di dieta normale, proprio per vedere se il glutine li altera. Non mi ha nemmeno detto se in questi tre mesi di dieta aglutinata è stata meglio o no. Se la risposta è sì, lei potrebbe appartenere a quei casi che hanno una certa intolleranza al glutine (gluten sensitivity) senza avere una " vera " Celiachia.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube