Dimagrimento

03 marzo 2015

Dimagrimento




25 febbraio 2015

Dimagrimento

Gentile prof buonasera,
ho 60 anni e nella mia vita ho sempre lottato con dei chili di troppo. Da due anni mi ero stabilizzata sui 70 e sebbene non fossi molto contenta, avevo finito per accettarmi. A novembre dello scorso anno ho cominciato a soffrire di mal di stomaco, con bruciore e gonfiore addominale. Ho risolto il problema nutrendomi per 2 mesi e mezzo solo con acqua calda e miele e un po' di pane. da un mese e mezzo ho ricominciato a nutrirmi regolarmente ma continuo a perdere peso eppure a colazione mangio due tazze di corn flakes con caffè d'orzo e cacao. a pranzo un primo oppure un secondo + il dolcementre a cena uno yogurt perchè proprio non ho fame. Quando avevo il mal di stomaco avevo fatto un'eco addominale completo e tutto era a posto. Avrei in programma una gastroscopia per la metà di marzo. mi consiglia di farla? E per ovviare al dimagrimento cosa posso fare?
la ringrazio di vero cuore per la risposta che vorrà darmi.

Risposta del 02 marzo 2015

Risposta a cura di:
Dott.ssa PAOLA RIVA


Buongiorno gentile signora, la sua alimentazione a base di pane, acqua e miele non è stata certamente salutare. E' opportuno che in ciascuno dei pasti principali (colazione, pranzo e cena), siano presenti i tre macronutrienti fondamentali, cioè carboidrati, proteine e grassi, nella giusta quantità e qualità, che va stabilita individualmente. Anche la sua cena attuale è troppo scarsa e non adeguata. Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista competente e approfondisca anche con esami ematochimici, in aggiunta alla gastroscopia, il suo stato di salute, per escludere altre cause di dimagrimento, oltre allo scarso apporto calorico. Cordiali saluti

Dott. Ssa Paola Riva
Specialista attività privata
Specialista in Malattie infettive
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Milano (MI)
Risposta del 03 marzo 2015

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA LETIZIA PRIMO


gentile paziente effettui sicuramente la gastroscopia e nel frattempo assuma enzimi digestivi e probiotici. Il corpo ha ridotto la produzione di enzimi digestivi non utilizzandoli nella dieta che lei ha effettuato peraltro non solo errata ma pericolosa per il nullo contenuto di proteine. Oltre alla gastroscopia effettui esami per controllare il depauperamento
buona giornata

Dott. Ssa Maria Letizia Primo
Specialista attività privata
Specialista in Medicina legale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Torino (TO)

Ultime risposte di Alimentazione


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube