Disfunzione erettile

10 marzo 2005

Disfunzione erettile




06 marzo 2005

Disfunzione erettile

Salve, sono un ragazzo di 20 anni ed ho dei problemi di erezione durante i rapporti sessuali. Sono passati ormai 4 anni dal mio primo rapporto sessuale. Ora, ogni volta che con una partner la situazione si fa più intima inizio ad innervosirmi, divento ansioso e il mio desiderio si spegne rendendo impossibile l'erezione e quindi il rapporto. Premetto che ho il varicocele, che ho avuto rapporti sessuali durante questi 4 anni (alcuni completi e terminati normalmente, ma la maggior parte interrotti o evitati), che non riscontro nessun problema di erezione durante la masturbazione senza la partner, che non ho alcun problema di eiaculazione, e che a volte ho anche delle erezioni al risveglio la mattina. Vorrei sapere quindi come poter risalire alla natura del mio problema ossia se è di tipo fisiologico o psicologico. Ringrazio per la cortese attenzione. Cordiali saluti.

Risposta del 10 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Da quello che scrive sembra che la sua disfunzione sessuale abbia una causa prevalentemente funzionale, psicologica. Comunque per valutare attentamente la sua situazione clinica potrebbe essere utile un' indagine ematochimica completa con dosaggio del testosterone e della prolattina ed una vascolare con ecocolordoppler delle arterie peniene. Con esami le consiglio una visita specialista andrologica. Se vuole avere informazioni più dettagliate sul suo problema comunque le consiglio di consultare il sito: www. andrologiamedica. Com. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)



Ultime risposte di Sessualità

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
C'è sesso negli anta
Sessualità
23 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
C'è sesso negli anta
Spirale contraccettiva: come funziona
Sessualità
11 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Spirale contraccettiva: come funziona