Disturbi gastro-intestinali

12 maggio 2007

Disturbi gastro-intestinali




09 maggio 2007

Disturbi gastro-intestinali

Gent. Mo Dottore, sono una ragazza di 22 anni che soffre di problemi gastrointestinali. Da più di 5 anni ogni mattina mi sveglio con forte gonfiore e dolore alla pancia e allo stomaco, dopo aver fatto colazione mi devo stendere almeno per 1ora e poi devo andare al bagno (spesso con diarrea e muco). Solo se riesco ad andare in bagno la mattina mi sento un po' meglio, anche se mi rimane gonfiore nella parte alta della pancia e nello stomaco, e spesso mi ricompaiono gli stessi disturbi della mattina (per cui devo stare stesa e andare al bagno). Ho interpellato vari gastroenterologi e fatto varie analisi: recentemente il breath test al lattosio risultato completamente negativo; una gastroscopia negativa (non c'è celiachia nè helicobacter pylori) tranne che per una duodenite e una forte compressione dello stomaco dovuta probabilmente ad aria nella parte dell'intestino sottostante; ecografia addominale risultata negativa a parte "marcati segni di meteorismo"; analisi delle feci per la ricerca dei parassiti negativa; analisi del sangue negative (sottolineo che ho le IgE Prist e Rast altissimi, pari a 800, ma li ho sempre avuti così alti fin da bambina, per questo ho fatto i Prist e Rast agli alimenti ed è risultata solo una piccola allergia al grano e al pomodoro). Mi è stata diagnosticata una colite funzionale, per cui, nel corso di questi anni, ho preso regolarmente, sotto indicazione del gastroenterologo, alcuni farmaci quali: antispastici come debridat e spasmomen40 (antispasmina-colica), fermenti lattici (Zirfos, Enterolactis Plus, Enterolactis Duo, VSL#3), sinaire, pariet, pentacol, motilium. Inoltre seguo una dieta (verdura cotta invece che cruda, evito latte e latticini, non prendo bibite gassate, pochi dolci e niente dolci elaborati, poco pane e pasta e mai la sera. . . ). Sottolineo che ho anche intrapreso un percorso psicologico ma senza miglioramenti dal punto di vista del disturbo gastro-intestinale, per cui ho gli stessi problemi indifferentemente tutti i giorni dell'anno. Nonostante tutte queste prove e farmaci che ho preso non ho notato miglioramenti, anzi, mentre all'inizio era solo un piccolo disturbo, adesso è un problema che si riversa anche nella vita sociale e lavorativa. Perciò vorrei chiedere se possibile un consiglio; mi scuso per il testo molto lungo e La ringrazio per l'attenzione

Risposta del 12 maggio 2007

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Per la sua eta', cosi' giovane, ha fatto tutti gli esami possibili (forse anche troppi), ma non ha fatto l'unico che puo' escludere l'eventualita', anche se remota, che si possa trattare di una forma infiammatoria intestinale, invece che un colon irritabile, cioe' una colonscopia. Delle varie terapie eseguite, non specifica quale di queste, eventualmente, ha avuto un certo sucesso. Se si tratta solo di colon irritabile, non puo' che insistere con l'assunzione di lievi antispastici prodotti contro il meteorismo : oltre al Sinaire(da prendere durante i pasti) aggiunga 2 cpr di Simecrin 120 ( 2 cpr da masticare dopo i pasti). Vedo che le e' stato anche consigliato anche il pentacol, che e' un antiinfiammatorio intestinale. Per quanto tempo l'ha preso? Con quale risultato?

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube