Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (adhd)

26 gennaio 2003

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (adhd)




Domanda del 22 gennaio 2003

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (adhd)


Vorrei sapere quali esami e/o test bisogna eseguire per fare diagnosi di ADHD in bambini ed adulti. Grazie

Risposta del 26 gennaio 2003

Risposta di MAURO MILARDI


La caratteristica fondamentale del disturbo è una persistente modalità di disattenzione e/o di iperattività - impulsività. Alcuni sintomi devono essere presenti prima dei sette anni di età. Queste manifestazioni devono esservi in almeno due contesti di vita (es.: scuola e casa). La situazione deve creare difficoltà al funzionamento sociale proporzionato all'età e non deve presentarsi, per poter essere diagnosticata, all'interno di un altro disturbo mentale (ad esempio un disturbo di tipo psicotico). Negli adolescenti e negli adulti i sintomi di iperattività assumono la forma di sensazioni di irrequietezza e di difficoltà a dedicarsi ad attività tranquille e sedentarie. L'impulsività si manifesta con la difficoltà a tenere a freno le proprie reazioni. Non vi sono test di laboratorio che siano ritenuti di sicuro valore diagnostico del disturbo che quindi viene inquadrato dopo una valutazione clinica generale.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di MAURO MILARDI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Mente e cervello
19 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Mente e cervello
13 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo