Diverticolite

06 agosto 2015

Diverticolite




02 agosto 2015

Diverticolite

Buongiorno.
Sono stata ricoverata per 4 giorni per episodio di Diverticolite acuta. La presenza di diverticoli nel sigma è stata documentata nel 2007 mediante clisma opaco dove si evidenzia " malattia diverticolare del sigma con ipertonia ispessimento parietale plicale e peridiverticolite" ;.
Venerdì 17 luglio mi sono svegliata con un dolore non forte al fianco sinistro. Visitata dal medico di famiglia la diagnosi è stata di colon irritabile e prescrizione di duspatal. La notte mi è venuta un pò di febbre che non ha mai superato 37, 5° ;. Ho iniziato a prendere il ciproxin 500 mg x " ma il dolore non passata, la febbre sì ;. Rivalutata lunedì mattina dal medico di famiglia nota un risentimento della parete intestinale e mi invia la ps per una ecografia e esami del sangue.
L'ecografia mostra " ispessimento delle pareti del sigma con disomogeneità del tessuto adiposo periviscerale come da Diverticolite. Piccola raccolta liquida nel cavo del Douglas" ;.
Gli esami del sangue mostrano globuli bianchi nella norma e PCR a 278. vengo ricoverata e trattata con dieta liquida e seguenti farmaci: ciproxin in vena 2 volte al giorno, 2 compresse di normix 2 volte al giorno, asacol 800 3 volte al giorno. Nel terzo giorno mi viene reintrodotta l'alimentazione solida e oggi vengo dimessa con la seguente terapia: 2 normix 2 volte al giorno, asacol 3 volte al giorno. Alal dimissione la pcr era scesa a 24.
Mi hanno richiesto un clisma opaco per il 7 agosto.
Il chirurgo mi ha detto che è indispensabile comunque un intervento in elezione per l'asportazione del sigma da prevedere quanto prima.
Vorrei il vostro gentile parere in merito alla questione, sapere cioè se è veramente stato un episodio di Diverticolite, se è inevitabile l'intervento e se la procedura che sto seguendo è quella giusta.
Grazie per la vostra cortesia

Risposta del 06 agosto 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo proprio che si sia trattato di Diverticolite. La zona del sigma è molto infiammata e lo è da tanto tempo. Lei ha avuto un episodio acuto in una situazione di infiammazione cronica. Credo anch'io che si opportuno intervenire chirurgicamente, per evitare il rischio di altri episodi. D'accordo sulla terapia.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Endoscopia esofago-gastrica
11 dicembre 2019
Guida alle analisi mediche
Endoscopia esofago-gastrica
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube