Dolore all'anca sinistra

31 ottobre 2020

Dolore all'anca sinistra




27 ottobre 2020

Dolore all'anca sinistra

Buongiorno, sono disperata non trovo soluzione. Dal 2017 mi è comparso un dolore sordo all'anca sinistra che può durare una sera o qualche giorno. Non ho identificato una causa scatenante, può venirmi tutti i giorni o essere assente per settimane. Mi sembra però che il più delle volte mi venga verso sera e dopo diverse ore seduta al lavoro. Sicuramente le posizioni che mi portano a alzare il ginocchio sopra al fianco mi possono provocare dolore. Sono andata da fisioterapisti e osteopati senza risultato o anche solo ipotesi. Fatto raggi, ecografie, risonanze. . Tutto nella norma. Quest'anno un ortopedico mi ha fatto 2 infiltrazioni supponendo sia trocanterite ma il male rimane. Altro fisioterapista suppone nervo piriforme infiammato. Da quest'anno si aggiungono fitte lombari, la sera può capitare entrambe le gambe stanche a volte intorpidite tipo come se non circolare bene il sangue (poi mi metto sul divano con un cuscino sotto le gambe e dopo un paio di ore passa), diagnosi di sclerosi multipla con debolezza alla gamba interessata (la neurologa esclude una correlazione), fitte ad entrambi gli alluci quando sto molto in piedi (tipo pomeriggio di shopping), alluci con poca sensibilità e unghie da tempo con qualche deformazione. Il mese scorso ho fatto una risonanza lombo sacrale dove si vede una piccola ernia in limitante somatica superiore in L2 (a detta di medico e neurologo da ignorare) e versamento liquido a sinistra nel Douglas di 11mm anche questo secondo la ginecologa è fisiologico. La settimana scorsa ho avuto un gran dolore al coccige dal nulla, da fare fatica a sedermi, ora dolore quasi passato. Ho scritto il più possibile, non so se queste cose siano tutte collegate o meno. se servono altri dettagli li fornisco volentieri. Scusate ma non so più dove andare o a quale tipo di specialista rivolgermi. Se potete consigliarmi.

Risposta del 31 ottobre 2020

Risposta a cura di:
Dott. FRANCO ZAMBELLO


Non ha riferito nulla su esami ematologici per cui ritengo non li abbia fatti. Le consiglio di rivolgersi al suo medico curante per eseguirli soprattutto nel periodo di riacutizzazione della sintomatologia.

Dott. Franco Zambello
Medicina generale convenz.
Rovigo (RO)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa